Vaccini, Regione Toscana, al via per i fragili

Dal 4/3 avranno 14mila dosi Moderna. Verso revisione Astrazeneca

(ANSA) - FIRENZE, 02 MAR - Da giovedì 4 marzo "comincia la vaccinazione degli estremamente vulnerabili con 14.000 dosi che la Regione mette a disposizione di Aziende sanitarie e Aziende ospedaliero-universitarie", e si lavora per reimpostare la vaccinazione con AstraZeneca. Lo ha affermato Simone Bezzini, assessore regionale alla sanità, a margine della firma dell'Accordo di programma per lo sviluppo degli anticorpi monoclonali per il Covid-19.
    Per gli estremamente fragili, ha spiegato Bezzini, "forniremo alle Aziende 14.000 dosi di Moderna: non si dovranno prenotare, queste persone, ma saranno le aziende territoriali e le aziende ospedaliere a chiamare le persone collocate nelle categorie degli estremamente fragili, c'è un allegato del piano di vaccinazione nazionale dove c'è l'elenco preciso di questi soggetti, partiremo da alcune di queste categorie. Sempre sugli estremamente fragili poi un supporto arriverà dai medici di medicina generale, che una volta finiti gli over 80 potranno integrare il lavoro che già stanno facendo le Aziende territoriali". Inoltre, ha aggiunto l'assessore, in base alla circolare della settimana scorsa "stiamo ragionando sul reimpostare la vaccinazione di AstraZeneca diciamo su criteri di età e di patologia, in ottemperanza alle indicazioni del Piano Nazionale, sulla base delle novità della circolare", ossia che "la vaccinazione si estende da 55 a 65 anni" e che è consentita "anche a persone che hanno particolari patologie, non collocate nella categoria degli estremamente vulnerabili". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030



      Modifica consenso Cookie