Coronavirus: Austria reintroduce mascherine nei negozi

Kurz, "la situazione si sta facendo molto seria"

(ANSA) - BOLZANO, 11 SET - Alla luce del significativo aumento di casi Covid l'Austria da lunedì reintroduce l'obbligo di mascherina nei negozi, come anche per i camerieri e i servizi in stretto contatto con altre persone e a scuola (tranne in aula). "La situazione si sta facendo molto seria", ha detto il cancelliere Sebastian Kurz.
    Giro di vite anche per gli eventi pubblici: per eventi senza posti assegnati è stato introdotto un limite di 50 persone al chiuso e 100 all'aperto, che per quelli con posti assegnati passa a 1.500 persone al chiuso e 3.000 all'aperto. In Austria attualmente si registrano 4.820 casi, mentre il numero a giugno era sceso a 400.
    Con questo provvedimento - ha spiegato Kurz - il governo vuole evitare un secondo lockdown. "Riusciremo in questo intento solo se ognuno farà la sua parte", ha detto il cancelliere, aggiungendo che "l'autunno sarà difficile". Secondo il ministro alla salute Rudolf Anschober, "i numeri attualmente sono troppo alti". La reintroduzione dell'obbligo di mascherina su tutto il territorio nazionale va oltre alle misure regionali previste dal cosiddetto semaforo Covid, che attualmente segnale 'giallo' per Vienna, Graz, Innsbruck, Schwaz, Kufstein, Wiener Neustadt e Korneuburg. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Videonews Alto Adige-Südtirol

      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie