Lega, all'Afor no operai ma 4 dirigenti

Mancini, chiederò chiarimenti alla Corte dei Conti

(ANSA) - PERUGIA, 19 LUG - "All'agenzia forestale regionale dell'Umbria sono stati conferiti ben quattro incarichi dirigenziali a tempo determinato lo scorso 4 luglio per la durata di 3 anni ciascuno, senza concorso o selezione pubblica.
    Così, mentre da un lato si procede con la nomina di dirigenti super pagati, dall'altro si decide per il blocco delle assunzioni di 50 operai, ovvero le figure che servono davvero alla comunità". E' la denuncia del capogruppo Lega Umbria, Valerio Mancini: "L'amministratore unico di Afor - prosegue - in forza di una norma regolamentare approvata dalla Giunta regionale, ha potuto così incaricare direttamente quattro dirigenti a tempo determinato, senza passare per l'iter selettivo previsto dalle norme nazionali"; "tra l'altro, i quattro dirigenti costeranno ai cittadini circa 300mila euro di compensi annui", mentre "paradossalmente la Giunta è impegnata a tagliare il servizio di trasporto pubblico regionale per mancanza di fondi". Mancini annuncia che chiederà "chiarimenti alla Corte dei Conti".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere