Ad Bcg, a Cascia per dare speranza

"Obiettivo è dare sostegno a popolazione" spiega Falco

"Il nostro obiettivo è di dare sostegno e speranza a queste popolazioni. L'impegno di Bcg nasce sia dalla consapevolezza che queste terre sono state abbandonate dal sistema Paese, sia dalla nostra volontà di dare un contributo concreto": l'amministratore delegato di Boston Consulting Group Italia, Giuseppe Falco, ha spiegato così il motivo per cui la società leader nella consulenza strategica ha scelto di partecipare al progetto di solidarietà aziendale per la riqualificazione di alcune aree di Cascia, città colpita dal terremoto del 2016. "Siamo arrivati qui in 560 - ha aggiunto l'ad - e ci siamo messi tutti al lavoro per realizzare i vari progetti che abbiamo deciso di donare alla città in collaborazione con la Fondazione Francesca Rava, tra cui un nuovo parco giochi per i bambini".
    "L'accoglienza che la gente di Cascia ci ha riservato è stata incredibile - ha sottolineato Falco -, un entusiasmo inaspettato che sta a testimoniare anche l'esigenza di sostegno che la popolazione avverte".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere