In carcere Riccardo e Valerio Menenti

Si sono costituiti a Terni dopo conferma condanna

(ANSA) - TERNI, 09 LUG - Si sono costituiti al carcere di Terni Riccardo e Valerio Menenti, padre e figlio definitivamente condannati dalla Cassazione per l'omicidio di Alessandro Polizzi compiuto a Perugia nel marzo del 2013. Ad accompagnarli uno dei loro difensori, l'avvocato Francesco Mattiangeli.
    Riccardo e Valerio Menenti vennero arrestati poco dopo il delitto dalla polizia. Dopo circa sei anni passati in carcere erano però tornati liberi per decorrenza dei termini massimi di custodia cautelare.
    Il ritorno in libertà di Riccardo Menenti aveva suscitato la reazione dei familiari di Polizzi che avevano anche manifestato a Roma di fronte alla Cassazione. In seguito a un'istanza dei loro legali, la Corte d'appello di Firenze aveva disposto per lui l'obbligo di dimora nel comune di Todi e il divieto di avvicinamento alle persone offese dal reato. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie