La biblioteca 'a domicilio' a Città di Castello

Attivato prestito anticovid con consegna dei libri a casa

(ANSA) - PERUGIA, 23 NOV - Tra le prime in Umbria, la biblioteca Carducci di Città di Castello, dal 24 novembre porterà i libri agli utenti direttamente a casa. Chiusa, in linea con le disposizioni governative, fino al prossimo 3 dicembre 2020, l'amministrazione comunale ha deciso che se gli utenti non possono andare in biblioteca, sarà la biblioteca ad andare dagli utenti, attraverso un servizio di consegna a domicilio dei libri. E' l'assessore alla Cultura Vincenzo Tofanelli a spiegare il funzionamento del meccanismo "Prestito con consegna a domicilio": "Il cittadino sceglierà il libro, l'audiolibro, la rivista che gli interessa consultando il catalogo on-line www.umbriacultura.it oppure scrivendo una mail all'indirizzo biblioteca@cittadicastello.gov.it, il bibliotecario lo chiamerà per concordare il giorno e le modalità di consegna. Il materiale richiesto verrà consegnato da personale autorizzato, munito di cartellino di riconoscimento, senza alcun contatto fisico, nel rispetto dei protocolli sanitari (tutela dell'utente, dell'operatore) e delle misure di quarantena del materiale librario. Si potrà richiedere fino ad un massimo di sei libri/audiolibri/riviste. Come consueto il materiale resterà in possesso 30 giorni con possibilità di proroga telefonica.. Per restituire, sarà sufficiente andare all'ingresso di via XI Settembre e lasciare il materiale possesso nella scaffalatura posta all'entrata". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie