Ferrovie: Melasecche, Frecciarossa fermerà a Terontola

"Una vittoria della Giunta del fare" sottolinea assessore

(ANSA) - PERUGIA, 26 GEN - "Dal prossimo febbraio il Freccia Rossa fermerà anche a Terontola": lo annuncia l'assessore regionale ai Trasporti, Enrico Melasecche, che nei giorni scorsi ha avuto un colloquio con l'ing. Luigi Corradi, appena insediato nell'incarico di amministratore delegato di Trenitalia.
    "All'ordine del giorno - afferma l'assessore Melasecche - avevamo una serie di problemi da affrontare per l'Umbria fra cui la richiesta da parte nostra della fermata del Freccia Rossa a Terontola dove da tre anni passa, rallentando, senza consentire ai viaggiatori di salirvi. Da mesi avevo aperto una interlocuzione con il vertice nazionale precedente di Trenitalia. L'assenso tecnico che avevo ricevuto non aveva però mai trovato conferma a causa della pandemia nel frattempo scoppiata. Ma non mi sono dato per vinto viste le richieste che da tre anni giungevano unanimi dai cittadini di quei territori.
    Questa volta però ce l'abbiamo fatta grazie alla tenacia ed alle buone ragioni addotte dall'Umbria. Ringrazio quindi Trenitalia e la svolta data con il ricambio al vertice, ma ringrazio anche, insieme alla presidente Tesei che ha sempre seguito le trattative in corso, l'ad del gruppo Ferrovie dello Stato ing.
    Battisti per aver aderito alla nostra insistente richiesta. C'è una condizione: quella che, ripristinato nel Paese il livello di utilizzo dei treni precedente al Covid, il numero dei passeggeri che usufruiranno del Freccia Rossa a Terontola sia tale da giustificare quella fermata. Poiché il bacino che servirà, umbro e toscano, dal Lago Trasimeno a tutta la Val di Chiana ed il Comune di Cortona, è formato da molti comuni e coesistono in quell'area decine di migliaia di famiglie e di attività economiche, mi auguro che tutti facciano uno sforzo per utilizzare l'Alta Velocità ferroviaria al top di gamma, piuttosto che la propria automobile. Sono evidenti infatti i vantaggi - prosegue l'assessore Melasecche - per ragioni di praticità, di sicurezza, di comodità, di rispetto per l'ambiente ma anche per contribuire a mantenere un servizio di alta qualità che questa giunta regionale non solo ha confermato per tutto il 2021 ma ha reso utile anche ad altre città dell'Umbria, grazie ad un treno regionale da Foligno ed Assisi proprio in coincidenza con il Freccia Rossa per Milano e Torino e relativo rientro serale. I risultati brillanti di questo primo anno di lavoro dimostrano quanto sia cambiata, con la nuova giunta, innanzitutto la cultura di governo imperniata sulla difesa dei nostri interessi e sulla reale promozione della nostra regione.
    Sono certo che superata questa fase estremante complessa, al di là di coloro che polemizzano per partito preso, tutti apprezzeranno i progressi che il nuovo corso riformatore sta imprimendo all'Umbria. Tra pochi giorni riprenderà la possibilità di prenotare on line i biglietti anche dai primi di febbraio e poche settimane dopo verrà inserita la fermata di Terontola. Il primo giorno sarò certamente in terra di Toscana - conclude l'assessore Melasecche - per festeggiare in maniera adeguata questa vittoria insieme a tutti coloro che ci hanno sostenuto nel conseguirla, vittoria che dedichiamo a tutti gli umbri ma anche ai cittadini toscani di quelle terre che, utilizzando quel treno, contribuiranno ad alleggerirne il costo che già la presidente Tesei ha contribuito non poco a far comprimere". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030



        Modifica consenso Cookie