ANSAcom
ANSAcom

Inclusione in mondo lavoro a evento Diversity&Inclusion Hub

A Lanterna Fuksas,istituzioni e aziende per best practice

Roma ANSAcom

Un pomeriggio di confronto tra rappresentanti delle istituzioni, aziende, associazioni e accademici sui temi della diversità e inclusione nel mondo del lavoro, per mettere a sistema le innovazioni e best practice delle aziende.

L'ha organizzato Diversity & Inclusion Hub, nato da un’idea di Core con il contributo del partner accademico Luiss Business School. Il dibattito ha coinvolto istituzioni, stakeholder, associazioni di riferimento e aziende, su quattro grandi direttive: pari opportunità in ambito STEM e aree professionali ad alto contenuto tecnologico, imprenditorialità femminile, export e internazionalizzazione, gender balance e politiche Hr, digital divide e inclusione sociale e lavorativa dei soggetti vulnerabili. "Un tema importantssimo", ha commentato in apertura il sottosegretario del Lavoro e delle Politiche sociali, Claudio Durigon, che si è concentrato sulla disablità, rispetto alla quale "una società civile che guardi al 2050 deve avere una visione diversa, si possono mettere in campo azioni e attività non solo assisenziali. In italia ha prevalso negli ultimi anni una prospettiva assistenziale".

Diversità e Inclusione "sono dimensioni rispetto alle quali è molto importante formare i nostri giovani. Luiss lavora su questi temi da anni, abbiamo immaginato di creare percorsi veri e propri per affiancare alla consapevolezza del Life long learning la capacità di essere sensibili al Life large learning, cioè l’opportunità attraverso la conoscenza dell’altro", afferma il direttore generale LUISS Guido Carli, Giovanni Lo Storto. Proprio la LUISS ha presentato un particolare focus sulle pari opportunità in ambito Stem. Sulla parità di genere, la responsabile Organization People Development, Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, Anna Maria Morrone, ha ricordato il progetto Women in Motion (Wim), "attraverso la quale abbiamo visitato 100 istituti, dalle scuole medie all’università" che ha visto "la partecipazione di 100 mentor, donne ma da quest’anno anche uomini, che raccontano la nostra realtà tecnico industriale per attrarre giovani studentesse e studenti ai nostri mestieri piu tecnici ed entrare a far parte del nostro mondo". Fs, ha aggiunto, "è profondamente convinta che il talento non abbia genere e che il talento sia anche un’opportunità di business per le aziende. Di conseguenza tutte le iniziative che FS mette in campo per la parità di genere sono inclusive di tutto l’insieme sia femminile che maschile”. Un focus su D&I è stato messo anche dall'operatore italiano per le infrastrutture wireless Inwit, "ponendo in primo luogo le persone al centro", ha spiegato il direttore Relazioni Esterne, Comunicazione e Sostenibilità, Michelangelo Suigo.

"Le nostre persone, le colleghe e i colleghi di Inwit - ha aggiunto - sono protagoniste di iniziative, di attività e di progetti. Abbiamo fatto per esempio a partire dalla costituzione di un team D&I, crossfunzionale al quale contribuiscono persone di tutti i nostri dipartimenti. Queste persone si sono già adoperate nel redigere la policy D&I di Inwit che poi è stata approvata e vagliata dal nostro consiglio di amministrazione”.

In collaborazione con:
Core

Archiviato in


        Modifica consenso Cookie