ResponsAbilmente - ANSA2030 - ANSA.it

Vaccini: Fish, Speranza dice sì priorità a disabili

Lo scrive in una lettera indirizzata alla Federazione

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 09 MAR - "Una volta completata la vaccinazione del personale sanitario, del personale operante e degli ospiti nelle strutture residenziali assistite e delle persone con età superiore agli 80 anni, nell'ottica di rispetto di principi di equità e di protezione della fragilità, si procederà a dare priorità ad alcune categorie di cittadini affetti da specifiche patologie valutate come particolarmente critiche" E' quanto scritto dal ministro alla Salute Roberto Speranza in una lettera inviata alla Federazione Italiana Superamento dell'Handicap (Fish). Lo riferisce la stessa associazione.
    La Fish torna a chiedere "chiarezza" sulla campagna vaccinale delle diverse regioni italiane. visto che "gli enti locali stanno procedendo in ordine sparso senza attenersi strettamente alle indicazioni ministeriali". "Basti pensare all'esempio di alcune regioni, dove si riconoscono come persone che hanno la priorità nella vaccinazione - aggiunge la Federazione - soltanto quelli affetti da disabilità gravissime, che versano, cioè, in uno stato di coma, vegetativo, che siano dipendenti da ventilazione meccanica assistita che, in altre parole, siano in condizione di dipendenza vitale che necessiti di assistenza continuativa e monitoraggio 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Ad altre regioni come la Sardegna, in cui la vaccinazione di disabili, malati cronici e non autosufficienti è stata rimandata per mancanza di vaccini. Oppure alla Campania, dove si è rimasti alle dichiarazioni di intenti: 'bisogna garantire la priorità nella vaccinazione anti-Covid alle categorie più deboli, ma per ora nessun calendario'". Ed è per questo che la Fish, oggi, è tornata a chiedere chiarimenti sui vaccini; stavolta, " chiedendo alle regioni di adeguarsi ai dettami ministeriali". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA