Atp Finals: a Stupinigi ritratto dei principi con racchetta

Opera documenta importanza sport in formazione Casa Savoia

Redazione ANSA TORINO

(ANSA) - TORINO, 10 NOV - A Torino la passione per il tennis non è certo cosa solo di questi giorni. A confermarlo arriva il Ritratto di Francesco Giacinto e Carlo Emanuele II di Savoia. Il dipinto, che mostra due dei figli del duca Vittorio Amedeo I di Savoia e di Cristina di Francia con la racchetta in mano, viene esposto alla Palazzina di Caccia di Stupinigi dal 12 al 21 novembre in occasione delle Nitto Atp Finals, che debuttano nel capoluogo piemontese.
    L'opera, che fa riferimento al gioco della pallacorda antenato del tennis, è uno dei rari casi che documenta l'importanza del gioco nella formazione dei piccoli principi.
    L'esercizio corporale era infatti considerato fondamentale per la costruzione del valore militare e l'uso della palla, in particolare, aveva un doppio valore pedagogico in quanto esercizio fisico per la sanità del corpo la prontezza della mente ma anche svago giudicato moralmente lecito perché insegna a elaborare strategie e a rispettare le regole. Il dipinto sarà esposto nella Biblioteca della residenza sabauda. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA