Lusso

A Milano apre prima sede europea club super esclusivo CORE:

Solo 500 i soci ammessi, quota d'iscrizione da 10mila euro

 © ANSA
  • Redazione ANSA
  • MILANO
  • 15 settembre 2022
  • 20:18

Aprirà a Milano a dicembre la prima sede europea di CORE:, il club super esclusivo fondato nel 2005 a New York da Jennie e Dangene Enterprise. Solo cinquecento i soci ammessi al nuovissimo club, che potranno accedere ai cinque piani nel centro di Milano e a tutte le attività comprese pagando una quota di iscrizione che parte dai 10mila euro, cui va aggiunta una quota annuale.
Dopo aver fondato CORE: a New York, Jennie Enterprise ha considerato l'Europa come territorio naturale di espansione. La risposta conseguente è stata Milano, dove i fondatori del club hanno trovato la giusta sintesi di elementi strategici e culturali - design, moda, arte contemporanea - uniti alla tradizione industriale, il mondo più evoluto delle professioni, la cultura del cibo e la nuova consapevolezza del valore del benessere personale. Scelta la città, è arrivata la location perfetta: un palazzo storico del centro cittadino, in Corso Matteotti, con 150 persone impegnate nello sviluppo della formula CORE:. Ma cosa troveranno i soci, a fronte dei 10mila euro spesi? Nei 4000 mq suddivisi su 5 piani, sale per meeting privati, un teatro, una pasticceria e un caffé, un salone di bellezza, un barbiere, una libreria, un ristorante, un bar, una sala per cene private, varie terrazze, sale yoga e gym, suites e una clinica rigenerativa preventiva che lavora sull''age optimization' e la longevità grazie - viene spiegato - a tecnologie medicali d'avanguardia.
Non è comunque qualche zero sul conto in banca a consentire l'ammissione a CORE:, che ambisce a essere una comunità, prima che un luogo fisico e mette al centro un calendario di eventi rivolti ai soci, legati alla cultura, tra architettura, cibo, turismo e ospitalità. Da una parte c'è l'opportunità di essere presentati dai già soci di CORE:, ma spesso il club promuove delle selezioni per implementare la comunità con figure che si distinguono per le loro capacità professionali e l'identità di innovatori. La domanda viene inoltrata alla sede centrale di New York, dove i soci fondatori, che formano un comitato internazionale, effettuano la selezione secondo una scala valoriale che ha come focus quello di stabilire le qualità e i vantaggi che l'affiliazione può generare con l'ingresso di un nuovo iscritto. All'interno di CORE: sono rappresentate le principali industries produttive tra le categorie professionali, artistiche e culturali. Questo - viene spiegato - per consentire la fluidità e l'eterogeneità di una comunità che intende condividere conoscenza e opportunità. L'affiliazione - viene sottolineato - è un processo che nulla ha a che fare con la ricchezza, l'appartenenza a gruppi etnici, religiosi o politici, ma rientra nella ricerca di "un nuovo umanesimo etico" con al centro il cambiamento e la trasformazione per l'evoluzione collettiva. Non a caso la comunità oggi è formata in modo uguale da donne e uomini, accoglie almeno il 40% di soci provenienti da paesi stranieri, include e ricerca giovani agenti di trasformazione under 30, che possano portare alla comunità la freschezza di nuovi orizzonti interpretativi, all'insegna di alcune delle parole d'ordine del club: CORE MAGIC, vale a dire il tocco alchemico nel saper far accadere le cose, e CORE ANGEL, ossia l'apertura a potenziali soci senza le risorse per la membership.
   

Vai al Canale: ANSA2030
Modifica consenso Cookie