A22: progetto da 19,7 mln per stazione Ala-Avio, in Trentino

Previsto anceh centro sicurezza autostradale e raccordo con Sp90

Redazione ANSA TRENTO

A maggio 2022 partiranno i lavori per la nuova stazione Ala-Avio (in Trentino), completa del Centro per la sicurezza autostradale e del raccordo tra l'autostrada A22 del Brennero e la viabilità provinciale della zona. Il termine - informa una nota - è provvisto in poco più di due anni dall'avvio dell'intervento.
    La gara d'appalto, disposta da Autostrada del Brennero Spa a seguito del via libera da parte del Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibile al progetto esecutivo, ha prodotto un ribasso del 21,2% sulla base di gara, portando a 19,7 milioni il costo complessivo dell'opera. Il ribasso si accompagna a un miglioramento del sistema di ispezione e monitoraggio digitalizzato della rotatoria ellittica, che sarà sospesa sul canale Biffis, e a una riduzione dei giorni di senso unico alternato sulla strada provinciale 90 durante i lavori, passati da 130 a 90.
    Il progetto persegue gli obiettivi di ampliamento e razionalizzazione della stazione autostradale e del centro per la sicurezza, riconfigurazione del collegamento con la viabilità provinciale e allargamento della pista di accelerazione in carreggiata sud, intervento funzionale alla corsia dinamica. "La struttura tecnica ha superato gli ostacoli - ha continuato Costa - prevedendo una rotatoria di forma ellittica sospesa sopra il canale Biffis e collegata alla Sp90 con due ponti. Questo risolverà il problema della sicurezza e della fluidità del traffico legato all'attuale innesto".
    Le piste della stazione autostradale saranno raddoppiate, passando da tre a sei, mentre il centro per la sicurezza autostradale verrà integralmente rivisto e potenziato. L'intero compendio è stata disegnato per inserirsi armonicamente nel paesaggio e offrirà 50 posti auto riservati agli utenti. In linea con l'idea di procedere a una digitalizzazione complessiva dell'arteria, la rotatoria sospesa sul canale Biffis (34,3 metri di luce) sarà costantemente e interamente monitorata attraverso sistemi di rilevamento automatici.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie