Peugeot 308, dieci generazioni all'insegna del successo

La nuova versione arrivasse mercato italiano questo mese

Redazione ANSA MILANO

Se la nuova Peugeot 308 arriva sul mercato italiano questo mese, la storia della ' Serie 3' del Leone abbraccia dieci generazioni che ne fanno la più longeva del marchio. Tra la Peugeot 301 e la nuova 308, si sono succedute diverse versioni, con 90 anni di storia automobilistica e di progresso tecnologico. In mezzo, una sola generazione assente (la 303 non è mai esistita), una deviazione dalla logica temporale (una 309 è apparsa tra la 305 e la 306), due titoli di Auto dell'Anno conquistati e molti risultati sulle strade dei Rally.
   

I modelli della serie 3 sono sempre stati auto compatte che si collocano tra la piccola berlina e l'auto familiare. Per 90 anni, tutta o parte della loro produzione è stata realizzata nello storico sito di Sochaux, tranne la 309, prodotta nello stabilimento di Poissy, e la più recente generazione, prodotta a Mulhouse.
    Agli inizi, negli anni Trenta e in piena crisi economica, Peugeot aveva risposto alle richieste della clientela presentando la 301 che viene commercializzata dal 1932 al 1936 nelle versioni berlina, limousine, coupé, cabriolet e roadster.
    La 302 le succede nel 1936 e viene prodotta in 25.100 esemplari.
    Le ripercussioni della guerra interrompono il corso della serie 3 che si interrompe per tre decenni fino all'arrivo della 304, presentata nel 1969 al Salone di Parigi. È disponibile in versione berlina, coupé, cabriolet, station wagon e in una wagon commerciale denominata 'break vetrata'. Prodotta tra il 1969 e il 1979 in circa 1.200.000 esemplari, la 304 è un grande successo commerciale. Tra il 1970 e il 1972, PEUGEOT lancia la 304 anche negli Stati Uniti. Ma è troppo piccola per il mercato americano e trova solo 4.000 acquirenti.
    La Peugeot 305 viene lanciata in Europa nel 1977 e utilizza un'evoluzione della piattaforma della 304, così come il suo motore a benzina da 1,3 litri. Si differenzia dalle sue concorrenti straniere soprattutto per la trazione anteriore, il motore in posizione trasversale e le 4 ruote indipendenti.
    L'arrivo della 309 nel 1985 rallenta le vendite della 305, la cui carriera finisce nel 1989. Il 1993 è l'anno della 306 che sostituisce le versioni alto di gamma della 205 e della 309. E' la 306 che ha vinto il Campionato francese Rally con Gilles Panizzi nel 1996 e nel 1997, e ha continuato a vincere alcune gare su asfalto del Campionato del Mondo Rally.
    Lanciata nel 2001 ed eletta Auto dell'Anno nel 2002, la Peugeot 307 ha avuto un enorme successo con oltre 3,5 milioni di unità in tutto il mondo. La 308 di prima generazione è stata invece commercializzata a marzo 2009, mentre la seconda arriverà nel 2013, con la grande innovazione del nuovo i-Cockpit che aveva debuttato sulla 208 un anno prima e che è diventato la caratteristica distintiva di tutte le auto del Leone francese.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie