Fora 100 gomme auto nel veronese, arrestato

Era diventato l'incubo dei residenti

Redazione ANSA VERONA

I carabinieri di Parona Valpolicella (Verona) hanno arrestato un uomo di 30 anni che, all'inizio di quest'anno, era diventato l'incubo dei residenti dei quartieri a nord della città di Verona, che si sono trovati le gomme delle auto forate: oltre 100 gli episodi dal 2 al 15 gennaio. L'indagato è stato raggiunto da un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per danneggiamento aggravato continuato, violenza privata aggravata ed atti persecutori. I militari hanno svolto un'indagine con una mirata azione di controllo sul territorio, intensificata nell'arco notturno, fascia oraria prediletta dal foratore seriale per compiere i suoi agguati. E sono così riusciti a fermare, attorno all'una di notte in zona Avesa, un trentenne che è stato trovato in possesso di vari arnesi senza giustificato motivo, tra cui chiodi, una tenaglia e un martello. I sospetti sono stati poi confortati anche dai filmati delle telecamere fornite dalla Polizia e dall'analisi delle celle telefoniche. E' emerso, tra l'altro, che l'indagato aveva iniziato a molestare e disturbare ripetutamente una vicina di casa, posizionando in più di un'occasione viti e chiodi sulla strada davanti al cancello dell'abitazione della stessa. La donna era stata già vittima di molestie in passato da parte del 30enne e per questi fatti già condannato

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie