Scuderia Ferrari, ancora con Kaspersky per cybersecurity

Collaborazione rinnovata anche per team Ferrari Esports

Redazione ANSA MILANO

Si prolunga la collaborazione tra Kaspersky, e Scuderia Ferrari. L'azienda specializzata in cybersecurity a livello globale, ha infatti annunciato il prolungamento del suo contratto di partnership con la Scuderia Ferrari, unendosi anche alla schiera di partner del team Ferrari Esports FDA, attualmente impegnata nel mondo Esports Series. La collaborazione tra Kaspersky e la Scuderia Ferrari è iniziata nel 2010 e, da allora, si è ampliata di anno in anno. Kaspersky fornisce a Ferrari la sicurezza informatica e la protezione dei dati a tutti i livelli, dalla fabbrica di Maranello in Italia, ai circuiti di F1 in tutto il mondo.
    Il contratto di sponsorizzazione pluriennale appena firmato segna un nuovo capitolo di questa partnership. Il logo di Kaspersky rimarrà sui caschi dei piloti e sugli elementi di corporate branding del team, mentre la sua posizione sull'auto apparirà in una forma aggiornata, sull'ala anteriore delle auto della Scuderia Ferrari. "Sono molto felice - ha detto Eugene Kaspersky, CEO di Kaspersky - che questa partnership di lunga data con la Scuderia Ferrari prosegua. La partnership nel corso degli anni si è sviluppata ben oltre la semplice sponsorizzazione. La nostra collaborazione si è evoluta in una partnership tecnica: forniamo la protezione dei dati del team, contribuendo così, da dietro le quinte, alla sua sicurezza e al suo successo".
    Oltre a prolungare il contratto con la Scuderia Ferrari, Kaspersky è diventato anche partner ufficiale del team FDA Esports istituito da Ferrari nel 2019 per competere nella Formula One Esports Series. Il logo di Kaspersky apparirà sull'abbigliamento dei piloti del team Ferrari Esports e nella struttura di allenamento della squadra a Maranello. "Siamo lieti di rinnovare la nostra partnership con Kaspersky - ha commentato Mattia Binotto, General Manager and Team Principal at Scuderia Ferrari - e di aumentarne la portata. Abbiamo molto in comune, come la politica di ricerca dell'eccellenza tecnologica e la cultura del lavoro di squadra". 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie