Ducati DesertX, DNA off-road firmato Borgo Panigale

Protagonista del sento episodio della Ducati World Première

Redazione ANSA MILANO

Si Chiama DesertX la nuova arrivata in casa Ducati che sposta il confine sull'immaginario, e sulla realtà della casa di Borgo Panigale. Protagonista del sesto episodio della Ducati World Première 2022, la nuova DesertX ha nell'off-road il suo territorio naturale, che si tratti di dune dei deserti, stretti sentieri fuoristrada, strade sterrate e passi di montagna. Equipaggiata con ruota anteriore da 21" e ruota posteriore da 18", del tutto inedite per Ducati, DesertX è stata progettata proprio per affrontare anche l'off-road più impegnativo, con lo sviluppo dedicato al fuoristrada unito alla competenza stradale Ducati, uniti per ottenere una moto reattiva e maneggevole, a proprio agio su ogni tipo di percorso.
    Un progetto, quello di DesertX, che risale al 2019, quando Ducati ha presentato al pubblico il concept omonimo, primo passo per lo sviluppo di quella che oggi è una moto reale e funzionale, per una sorta di interpretazione moderna delle linee delle moto enduro degli anni '80, creata dal Centro Stile Ducati seguendo i criteri di essenzialità e robustezza. già dal primo sguardo la moto appare come composta da 3 macro elementi: un volume unico che comprende il serbatoio e le protezioni laterali, la sella e il parabrezza che integra il doppio faro anteriore. Il tutto è enfatizzato dai colori bianco e nero che si alternano tra le diverse zone. Le superfici a contatto con il pilota sono ampie, per agevolarne i movimenti specialmente nella guida off-road.
    Sul fronte della ciclistica, lo schema adottato dalla nuova Ducati DesertX prevede un nuovo telaio a traliccio in acciaio e l'ottimizzazione di tutti i componenti ha portato al peso a secco di 202 kg. In quanto a sospensioni, DesertX spicca per un equipaggiamento professionale e di alto livello, così come per la forcella Kayaba a steli rovesciati da 46 mm. Per garantire la corretta ergonomia, la DesertX è stata sviluppata nel corso di lunghe e impegnative sessioni di test in fuoristrada e su asfalto. La triangolazione sella-pedane-manubrio esprime il massimo del suo potenziale nella guida in piedi tipica dell'off-road e offre un ottimo livello di comfort anche nella guida su strada.
    La sella è posizionata a 875 mm da terra e l'altezza può essere ridotta montando la sella ribassata (disponibile come accessorio) e può scendere ulteriormente installando il kit sospensioni ribassate (anch'esso disponibile come accessorio).
    Il cuore della nuova DesertX è il motore a distribuzione desmodromica Testastretta 11° da 937 cm3, raffreddato a liquido, che eroga 110 CV a 9.250 rpm e una coppia massima di 92 Nm a 6.500 rpm. Le tipiche performance Ducati si uniscono a un'erogazione regolare e sempre ben gestibile, fornendo al pilota una moto in grado di affrontare qualsiasi percorso con grande confidenza. Il motore conta su tutti i miglioramenti già visti su Monster e Multistrada V2. Per offrire il miglior rendimento possibile nella guida in fuoristrada e nelle diverse destinazioni d'uso, il Testastretta 11° è stato ottimizzato in maniera specifica per questa moto. Il cambio possiede infatti rapporti dedicati differenti rispetto a quelli della Multistrada V2.
    Una moto con così tante sfaccettature può essere ulteriormente personalizzata dal pilota secondo le proprie necessità attingendo dall'ampia gamma di accessori Ducati Performance. Tra questi, anche la sella rally, che unisce le sedute di pilota e passeggero per una maggiore efficacia nella guida fuoristrada, oltre al serbatoio supplementare da 8 l. Per il touring sono presenti a catalogo le valigie laterali in alluminio che, combinate al top case, danno alla moto una capacità totale di carico di quasi 120 l, i faretti supplementari a led, il cavalletto centrale e le manopole riscaldate. Sono inoltre disponibili lo scarico omologato Termignoni e lo scarico racing, sempre Termignoni, che grazie alla mappatura dedicata aumenta i valori di potenza e coppia del +7%. DesertX sarà disponibile nelle concessionarie della rete Ducati a partire da Maggio 2022.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie