Mahindra apre nuovo Suv Proving Track a Kanchipuram in India

Esteso su 187 ettari comprende 20 fra piste e tracciati di test

Redazione ANSA ROMA

In occasione della presentazione ai media indiani del nuovo suv XUV700, Mahindra ha mostrato per la prima volta l'impianto di collaudo che è stato specificamente progettato per lo sviluppo, i test e le omologazione dei suv. Denominata Mahindra Suv Proving Track (MSPT) questa pista si trova a Kanchipuram, nel Tamil Nadu e si sviluppa su un'area complessiva di 187 ettari, con 20 fra piste e tracciati. Vi lavoreranno oltre 200 ingegneri.

Progettata dalla Idiada, (Institutd' Investigació Aplicada de l'Automòbil) che è una multinazionale specializzata in test e relativi impianti, controllata all'80% da Applus+ e al 20% dal Governo della Catalogna, questa nuova struttura ospitano anche il Centro di Eccellenza 4X4, sviluppato appositamente per il fuoristrada e non sarà utilizzato solo per lo sviluppo dei veicoli ma anche aperto (dal 2022) agli appassionati.

Situato a soli 55 km dalla Mahindra Research Valley, vicino a Chennai, che è l'area dove sono concentrati quasi i servizi di ingegneria e sviluppo di Mahindra in India., il nuovo MSPT aiuterà a testare ampiamente il prodotto e anche preparare le procedure di omologazione. Le piste includono tratti con pendenza zero %, anelli ad alta velocità con configurazione parabolica a 43,7 gradi per test alle massime andature (su questa pista possono superare i 200 km/h) e un rettilineo a a freccia di 2 km, larga 11 m e con pendenza longitudinale pari allo zero% per le misurazioni delle prestazioni e delle frenate.

Uno steering pad di 250 metri di diametro è stato realizzato invece per lo sviluppo e la valutazione della dinamica del veicolo, mentre un'altra pista con 6 diverse superfici, e possibilità di utilizzarla asciutta o bagnata, serve per testare frenata, ABS, ESP e TCS. Prevista anche una pista di invecchiamento accelerato che ha tutte le superfici stradali sconnesse immaginabili tra cui buche, ondulazioni, pavimentazione belga, ciottoli, rombi e vari tipi di assi di lavaggio e interruttori di velocità sono presi in considerazione. L'MSPT può simulare pioggia, guadi e spruzzi d'acqua, oltre a tempeste di sabbia simulate indoor. Una specifica struttura è invece destinata ai test di corrosione del veicolo con camera di umidità.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie