IAA Monaco: Bosch aiuta a 360 gradi la Ue nella transizione

Hartung, 'ma azione per clima non è solo questione di ecologia'

Redazione ANSA Monaco di Baviera

 Bosch sta aiutando l'industria dell'auto ad anticipare la transizione verso l'elettrico nell'Unione Europea, ma "tiene sempre in considerazione che l'azione per il clima non è solo una questione di ecologia". Lo ha detto oggi a Monaco in occasione dell'apertura del Salone IAA Mobility Stefan Hartung, membro del board di Bosch AG con responsabilità per le divisioni Powertrain Solutions e Electrical Drives.
    "La diversificazione è la nostra forza anche nell'elettromobilità - ha detto Hartung - nessun'altra azienda offre tante opzioni dalle e-bike ai camion da 40 tonnellate.
    Siamo dunque in grado di aprire la strada all'elettromobilità, qualunque sia l'applicazione. E siamo fiduciosi che la mobilità elettrica sarà il prossimo capitolo della storia di successo di Bosch".
    Ricordando che il colosso tedesco dell'innovazione e dei servizi ha già realizzato investimenti iniziali per 5 miliardi di euro per l'elettromobilità, e solo nel 2021 ne verranno spesi altri 700 milioni, Hartung ha sottolineato che "il ritmo degli sviluppi del business è un lato della storia e l'altro è il trasferimento dei nostri dipendenti in questo nuovo campo di attività. E' quanto sta accadendo nelle nostre sedi da qualche tempo, ma il cambiamento richiede tempo, e il tempo è particolarmente stretto quando si tratta dell'emergenza climatica".
    Bosch effettuando questi investimenti, "ha anticipato l'accelerazione dell'elettrificazione nell'Unione Europea e si sta preparando per l'aumento della domanda in tutto il mondo".
    Se è vero che entro il 2035, il 60% di tutti i veicoli di nuova immatricolazione nel mondo sarà costituito da modelli elettrici, Bosch vede l'elettromobilità all'interno di tutte le alternative tecnologiche.
    "Stiamo investendo in propulsori elettrici a batteria, ma anche in propulsori a celle a combustibile - ha specificato il membro del board di Bosch AG - e crediamo che il tipo di applicazione faccia la differenza. Soprattutto negli autocarri pesanti e nel trasporto a lungo raggio, le celle a combustibile sono la prima scelta. In quest'area, siamo coinvolti in progetti assieme a clienti in Cina, Stati Uniti ed Europa. I primi camion dotati della nostra tecnologia sono già in circolazione in Cina".
    Inoltre Bosch fornisce chip in carburo di silicio che possono migliorare l'efficienza del gruppo propulsore della batteria fino al 6%. "E in tema di efficienza - ha ribadito Hartung - i nostri e-Axle integrati sono imbattibili. Ultimo non meno importante, offriamo ai conducenti l'accesso a una rete di 200.000 punti di ricarica in Europa. Trovare la strada per il punto di ricarica libero più vicino e pagare senza problemi è un gioco da ragazzi, grazie al nostro servizio di ricarica basato su Internet". 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie