Gen.Travel, la prossima mobilità meno bella ma senza stress

Volkswagen Group presenta concept con guida autonoma Livello 5

Redazione ANSA ROMA

Curiosa la scelta da parte di Volkswagen Group di presentare all’evento parigino Chantilly Arts & Elegance, solitamente riservato ai gioielli del passato, il concept Gen.Travel che è agli antipodi della parola eleganza ma che può rientrare nell’ambito di arte come quelle ‘performance’ che negli Anni ’60 e ’70 hanno spostato il baricentro dalle espressioni figurative (anche astratte) all’arte concettuale, con l’idea che prevale sulla forma.

Non a caso il Gruppo Volkswagen definisce questo studio di design come Innovation Experience Vehicle (IEV), un oggetto che si allontana dal concetto di automobile a cui siamo abituati per anticipare un futuro fatto di Mobility as a Service, e quindi di mera soluzione individuale per spostarsi dal punto A al punto B in alternativa ai bus, al treno e allo stesso aereo. Lo fa con un layout dal look discutibile, ma con soluzioni high tech di assoluto interesse, come la propulsione 100% con elevata autonomia, la modularità degli interni - che lo rende un’alternativa flessibile e sostenibile rispetto ai voli a corto raggio e, soprattutto, una applicazione reale della guida autonoma di Livello 5.

Non deve stupire se sulla carrozzeria di Gen.Travel (che potrebbe significare viaggi di nuovo generazione) compare, per la prima volta, il brand Volkswagen Group, in quanto questo veicolo anticipa molte soluzioni che, sviluppate da Cariad, si ritroveranno nei prossimi anni nel modelli di tutte le marche del Gruppo tedesco. Esempio di una categoria di veicoli completamente nuova nel portafoglio premium e che si colloca tra le berline e gli MPV (Multi Purpose Vehicle Gen.Travel ha una disposizione interna dei posti più vicina a quella della business class degli aerei, e non lascia dubbi sul fatto che il Livello 5 dell guida autonoma - ancora lontano a detta degli esperti - possa davvero far sparire il volante, il cruscotto e la stessa fruizione dell’auto stando seduti a guardare la strada attraverso il ‘pare-brise’.

“Con la strategia New Auto, Volkswagen Group dà forma alla mobilità per le generazioni a venire, una mobilità sostenibile e digitale - afferma Nikolai Ardey, responsabile di Volkswagen Group Innovation - e all’interno del dipartimento Volkswagen Innovation Research, che opera a livello di Gruppo, stiamo sviluppando ulteriormente questa idea, per mostrare come i nostri clienti potranno vivere la mobilità in futuro, per esempio come un servizio. Con Gen.Travel intendiamo sperimentare già oggi ciò che, grazie alla tecnologia innovativa, sarà possibile nel prossimo futuro: il viaggio porta-a-porta a un nuovo livello, a zero emissioni e senza stress”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie