Vaccini:poche scorte in Sardegna, servono Pfizer e Vaxzevria

Temussi (Ats), incerti? Green pass per spostamenti tra regioni

Redazione ANSA CAGLIARI

(ANSA) - CAGLIARI, 13 LUG - La Sardegna quasi al giro di boa per i vaccini, "ma il momento è delicato", fa sapere all'ANSA il commissario Ares-Ats Massimo Temussi: poche scorte di vaccini, comprese le fiale di Vaxzevria (AstraZeneca), e ancora 30-40mila persone da convincere tra gli incerti nei target importati da raggiungere tra ultra sessantenni e giovani. "Questi ultimi stanno aderendo al portale di Poste ma - spiega Temussi -. le prime prenotazioni sono ormai per settembre e questo rappresenta un po' un deterrente: se avessimo più vaccini potremmo accelerare veramente".
    "Questa settimana, ma è ancora tutto da confermare, speriamo di poter avere circa 20mila dosi in più di Pfizer - aggiunge - ma ora stiamo chiedendo più AstraZeneca per i richiami per gli over 60: sono 45mila le dosi che mancano. La campagna si sensibilizzazione con l'adesione senza prenotazione per questa fascia d'età sta andando discretamente con una media di 500 al giorno". Temussi poi torna sull'ipotesi di Figliuolo di rendere il green pass obbligatorio per l'ingresso a eventi come in Francia per i bar e ristoranti: "Certo sarebbe una spinta in più, ma io farei anche altro: il green pass obbligatorio per gli spostamenti tra regioni".
    Nel frattempo ieri nell'Isola sono state effettuate 15.272 somministrazioni di cui 12.813 richiami e 2.459 prime dosi: numeri che portano a 1.560.681 il dato complessivo delle inoculazioni di cui prima dose e monodose 931.043 e seconda dose 615.605. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA