Hiv, forte aumento dell'aspettativa di vita in 20 anni grazie ai farmaci

In America Latina è 10 anni in meno di popolazione generale

Redazione ANSA ROMA

L'aspettativa di vita media per le persone adulte che convivono con l'Hiv è aumentata significativamente negli ultimi 20 anni, grazie alla terapia con i farmaci antiretrovirali, ed è di solo 10 anni inferiore alla vita media della popolazione in generale. È il risultato di uno studio condotto in America Latina e nei Caraibi da un gruppo di università americane tra cui il Vanderbilt University Medical Center, e pubblicato su Lancet Hiv. Dei 30.688 partecipanti alla ricerca e sieropositivi, il 57% proveniva da Haiti e il 42% da altri Paesi sudamericani, tra cui Argentina, Brasile, Cile, Messico e Perù.

L'analisi ha rivelato che l'aspettativa di vita è aumentata in tutti i gruppi con il trascorrere degli anni. Dal 2003 al 2017, in particolare, i sieropositivi di 20 anni di età sottoposti a terapia con i farmaci antiretrovirali hanno visto un incremento di 13,9 anni per un totale di 61,2 anni di aspettativa di vita in Haiti (69,9 per la popolazione generale) e di 31 anni a 69,5 anni negli altri Paesi (contro i 78 medi di questi Paesi).

"I significativi aumenti dell'aspettativa di vita osservati - ha spiegato Jessica L. Castilho del Vanderbilt University Medical Center - sono molto incoraggianti, e riflettono i risultati registrati nei Paesi a più alto reddito grazie all'adozione dell'approccio dell'Oms ai farmaci antiretrovirali, il programma 'Treat All'. Abbiamo, tuttavia, osservato che alcune disparità nelle aspettative di vita rimangono, e potrebbero in alcuni casi aumentare, indicando la necessità di aiutare questi gruppi vulnerabili". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA