==Covid: Magrini, ora l'armamentario terapeutico è più ampio

'Siamo vicini alla svolta, tra primavera e estate i risultati'

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 30 GEN - L'Agenzia italiana del farmaco ha appena approvato un nuovo medicinale antivirale contro il coronavirus. "Ora l'armamentario terapeutico a nostra disposizione è più ampio e ci consentirà di curare meglio il Covid 19", afferma il direttore generale di Aifa Nicola Magrini in un'intervista al Corriere. "La nuova pillola antivirale, Paxlovid, è nettamente più efficace nel ridurre la progressione della malattia rispetto al Molnupinavir", spiega. La fornitura di "600 mila trattamenti" è in arrivo "già la prossima settimana".
    Due tipologie di monoclonali (Lilly e Roche-Regenron) che invece non funzionano contro la nuova variante del virus. "Hanno purtroppo perso efficacia contro Omicron", riporta Magrini.
    Mentre si può utilizzare il prodotto di Glaxo "che ha mantenuto una certa efficacia. Ed è in arrivo un'altra combinazione di due monoclonali di AstraZeneca", annuncia il regolatore.
    Grazie a questi trattamenti, "chi si ammala oggi, ed è vaccinato, ha molte possibilità di guarire rapidamente mentre chi non ha risposto ai vaccini per immunodepressione o per, ad esempio, una leucemia, ha più possibilità di farcela".
    In arrivo c'è anche il vaccino proteico di Valneva. L'azienda ha comunicato ad Aifa che per produrlo "ci vorranno alcune settimane in più", spiega il direttore generale.
    Riguardo ai contagi, i nuovi casi sono in diminuzione. "Si può guardare con fiducia ai prossimi mesi tra primavera ed estate, almeno in Europa", afferma Magrini. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA