Giornata Sla, donato al centro clinico Nemo di Trento un ecografo

Aisla e Sparkasse, migliorare la diagnostica sulla malattia

Redazione ANSA ROMA

  L'Associazione italiana sclerosi laterale amiotrofica (Aisla), membro italiano dell'International Alliance ALS/MND, promotore dal 1987 dello Sla Global Day, insieme a Sparkasse, dona al Centro Clinico NeMO di Trento un ecografo per migliorare in modo puntuale e non invasivo la diagnostica sulla malattia unendo alla ricerca scientifica e tecnologica l'assistenza medica appropriata. Da oggi sarà così possibile intervenire in modo precoce nella gestione dell'insufficienza respiratoria dei pazienti. Un regalo che arriva proprio nella giornata in cui si celebra in tutto il mondo la speranza per la comunità dei pazienti Sla. La cerimonia di consegna è avvenuta questa mattina al Centro presso l'Ospedale Villa Rosa di Pergine Valsugana, in provincia di Trento.
    "I Centri NeMO offrono risposte tempestive e all'avanguardia - afferma Stefania Segnana, assessore alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia della Provincia Autonoma di Trento - La consegna di oggi - prosegue - voluta da Aisla e Sparkasse, ci ricorda la nostra responsabilità collettiva che deve continuare a garantire ai pazienti una qualità della vita adeguata, capace di andare oltre la diagnosi." L'ecografo è il frutto della campagna di raccolta fondi promossa nel periodo natalizio da Sparkasse. Con il motto "Ci muoviamo per chi non può muoversi e diamo voce a chi voce non ha", i clienti della Cassa di Risparmio hanno risposto 27 mila volte all'appello di sostegno, scegliendo di donare 1 euro ad ogni prelievo Bancomat. A questi, la banca ha aggiunto la somma necessaria per permettere l'acquisto dell'elettromedicale. Una donazione di 35mila euro. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA