ANSAcom
ANSAcom

Con pandemia sale fiducia vaccini, per 9 su 10 sono sicuri

Indagine Ambrosetti-Cnr,cresciuta soprattutto tra uomini e a Sud

Roma ANSAcom

Dopo la pandemia di Covid-19, è salita la fiducia degli italiani verso i vaccini: per 9 su 10 sono strumenti sicuri ed efficaci per contrastare le malattie infettive, per il 33% il livello di fiducia durante la pandemia è aumentato, soprattutto negli uomini, nelle Regioni del Sud e tra la generazione Z.

E' quanto emerge dall'indagine sul livello di fiducia degli italiani nei confronti delle vaccinazioni, realizzata da The Europeam House –Ambrosetti e dal Centro Interdipartimentale per l'Etica e l'Integrità nella Ricerca del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr), in collaborazione con SWG, presentata oggi a Roma nel corso di un evento realizzato con il contributo non condizionante di Pfizer. Su un campione di 2.000 cittadini intervistati, l'88% si sente informato sui vaccini, prediligendo come fonti il proprio medico di fiducia, il parere degli scienziati e i siti web istituzionali; mentre i pareri di amici e parenti e social media restano le fonti più usate da chi è più scettico nei confronti delle vaccinazioni. Il 98% degli intervistati dice di essere a conoscenza dell'esistenza di vaccinazioni obbligatorie nell'età pediatrica ma solo il 76% ne ricorda almeno alcune e tra i più informati rientrano le persone con figli minorenni e le donne. Diversa la situazione delle vaccinazioni dell'età adolescenziale e dell’età adulta. Solo il 34% degli intervistati ha dichiarato di essersi vaccinato contro il papilloma virus (18-30 anni), solo il 28% contro lo pneumococco (nella fascia d'età 60-70 anni), solo l'11% contro l’herpes zoster (60-70 anni).

Incoraggianti infine i dati sulla vaccinazione antinfluenzale: il 95% dei soggetti che si è vaccinato nell'ultima stagione si dichiara favorevole a ripetere la somministrazione. "L'indagine suggerisce che la fiducia degli italiani verso le vaccinazioni è migliorata dopo la pandemia. Tuttavia emergono alcuni elementi di perplessità che è necessario affrontare in modo puntuale e mirato" afferma Daniela Bianco, partner e responsabile Area Healthcare di The European House - Ambrosetti.

In collaborazione con:
The European House-Ambrosetti

Archiviato in


Modifica consenso Cookie