Dna e proteine, un software italiano analizza i Big data

Sviluppato da Università Statale e Policlinico di Milano

Redazione ANSA

Bastano pochi minuti e una manciata di click per analizzare centinaia di migliaia di dati su genoma e proteine grazie a reString, il nuovo software gratuito e open source che permette anche ai ricercatori senza esperienza in bioinformatica di realizzare complesse analisi. Il risultato e' pubblicato sulla rivista Scientific Reports dai ricercatori dell'Universita' Statale di Milano e del Policlinico di Milano.

"Il nostro software - spiega Stefano Manzini, biotecnologo medico e primo autore dell'articolo - e' in grado di recuperare in modo automatico informazioni e dati utili da enormi banche dati online, in base ai risultati che si stanno ottenendo in laboratorio. È poi in grado di 'riassumere' questi dati in modo piu' immediato e comprensibile, mettendo insieme gli elementi comuni o piu' ricorrenti in tutte le condizioni sperimentali della ricerca, per quanto numerose possano essere. Questo lavoro e' fondamentale per capire, all'interno di centinaia di migliaia di dati, quali siano i piu' promettenti nello spiegare un dato fenomeno e quindi in quale modo indirizzare ricerche future. Normalmente e' un'analisi che viene svolta manualmente nei laboratori che non hanno ricercatori dedicati esperti in bioinformatica, e porta via parecchi giorni preziosi: ora, grazie a reString, puo' farlo chiunque e in pochi click"

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA