Tartufo Bianco, asta mondiale tra Langhe Mosca e Dubai

Il 14 novembre la 22/a edizione dell'evento benefico

Redazione ANSA TORINO
(ANSA) - TORINO, 03 NOV - La XXII Asta Mondiale del Tartufo Bianco d'Alba, il 14 novembre, si diffonderà tra il Castello di Grinzane Cavour (Cuneo), nelle Langhe, Singapore, Mosca, Honk Kong e Dubai, sede di Expo 2020. Un evento benefico internazionale che si intreccerà, quest'anno, con la coda di un'asta all'esordio nel 2021: 'Barolo en Primeur', di cui l'ultimo lotto - una barrique del nobile vino dell'ultima vendemmia, venduto mentre ha appena iniziato l'affinamento in botte - verrà battuto sulla piazza di Honk Kong, dopo le 14 assegnate, sempre a Grinzane, il 30 ottobre, con un ricavato, destinato a progetti sociali, di 600 mila euro.

Dal '99 al 2020 all'Asta del Tartufo Bianco d'Alba sono stati raccolti oltre 5 milioni, con la cifra record, l'anno scorso, di 482.000 euro, somme che sono poi state devolute a enti e progetti benefici in Italia e nel mondo.

In collegamento con le Langhe da Hong Kong lo chef Umberto Bombana (Tre Stelle Michelin), da Mosca lo chef Davide Corso, da Singapore lo chef stellato Beppe De Vito, proprietario di 5 ristoranti a Singapore; dall'Expo2020 a Dubai lo chef Giovanni Papi, dell'Armani/Ristorante presso l'Armani/Hotel Dubai, nel grattacielo Burj Khalifa.

Banditori dell'asta Caterina Balivo ed Enzo Iacchetti, insieme al giornalista e curatore gastronomico Paolo Vizzari.

Tra gli ospiti attesi l'allenatore del 'Settebello' azzurro di pallanuoto Alessandro Campagna, oro olimpico e più volte campione del mondo con l'Italia e Martina Caironi, atleta paralimpica azzurra, fresca vincitrice di 2 medaglie d'argento ai Giochi di Tokyo, dopo gli ori di Londra e Rio. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie