Verona come un grande ranch, Fieracavalli riapre al pubblico

Per due weekend in Fiera oltre 3.000 cavalli, 200 eventi

Redazione ANSA VERONA

VERONA - Una città ed una Fiera che si trasformano in un grande ranch, con una vetrina di eventi, esposizioni, gare e tutto ciò che riguarda il mondo dei cavalli e il mondo dello sport equestre. E' la 1213/a edizione di Fieracavalli, la grande manifestazione d'autunno di Veronafiere che dopo lo switch digitale del 2020 a causa della pandemia, torna protagonista con il pubblico, da oggi fino a domenica 7 novembre e poi da venerdì 12 a domenica 14 novembre.

Quello veronese è il salone di riferimento per il mondo equestre, dedicato ad appassionati, sportivi, operatori del settore e famiglie; un format di oltre 200 eventi che per la prima volta raddoppia, con due fine settimana consecutivi Sul 'palcoscenico' oltre 3.000 cavalli appartenenti a 60 razze diverse; 300 aziende espositrici da oltre 10 Paesi su 25 mila metri quadrati, con buyer da 18 nazioni grazie ai programmi di incoming in collaborazione con ICE-Agenzia.

Inoltre 35 associazioni allevatoriali, oltre 200 eventi tra gare sportive, esibizioni e convegni, 8 padiglioni e aree esterne da visitare e 5 campi di gara, a cui si aggiungono 3 ring per prove e riscaldamen ti "Durante il lockdown - ha detto il presidente di Veronafiere, Maurizio Danese - abbiamo dovuto fare i conti sia con i risvolti economico-finanziari, sia con la sfida progettuale che ha investito il concetto di tornare a 'fare fiera' in totale sicurezza. In questa fase, tutti sentono forte il bisogno di ritrovarsi e Fieracavalli avverte questa responsabilità, con il compito di ricompattare la community di professionisti, sportivi e appassionati del mondo equestre, per ripartire ancora una volta tutti insieme".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie