Culture di vigna, vini di Davide Eusebi e Otello Renzi

Marcore' a presentazione libro clandestino autori marchigiani

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA - E' un viaggio nei sensi sulle orme di Mario Soldati quello di "Culture di vigna - I vini di Davide Eusebi e Otello Renzi", edito da Gruppo Editoriale Eli (192 pagine, 9,90 euro) presentato in modalità partecipata ma clandestina.

I due autori, marchigiani Doc, hanno scelto di raccontare il vino in prosa e soprattutto - col silenzio almeno un minuto ma anche decine e decine di minuti - perché è il vino che parla, anche in abbinamenti insoliti come salumi di qualità, la casciotta di Urbino che era il formaggio che Michelangelo sbocconcellava dipigendo la Cappella Sistina, fino alla cioccolata.

Davide Eusebi è un giornalista e scrittore residente a Pesaro, Otello Renzi è il sommelier esperto di gastronomia che da' voce alle eccellenze della tavola marchigiana nelle fiere e kermesse enogastronomiche in Italia e nel mondo. In questo lavoro a quattro mani hanno scelto luoghi clandestini, periferie, carceri, ovili, ritrovi dimenticati per accendere la passione per il vino contadino, quello amato da Soldati. Da qui un ricco itinerario tra i vini fatti con le mani, da degustare in silenzio ritrovato, in quattro calici che col tempo evolvono alla faccia delle mode omologanti.

A Roma la presentazione alla Banca del Tempo si è arricchita di una terza voce, l'attore Neri Marcoré che ha letto pagine enoiche con divertenti riflessioni sul tempo. Il tutto abbinato con i salumi artigianali di Roberto Alessi che nelle Marche produce salumi con gli ingredienti di un tempo: sale, carni, e tempo. E i formaggi tipici marchigiani. Uno spettacolo itinerante, plurisensoriale, clandestino ma non troppo. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie