Fontina e Tartufo d'Alba, si studiano nuove sinergie

Rinsaldati rapporti tra 'eccellenze' dopo stop per pandemia

Redazione ANSA AOSTA

Nuove sinergie e rapporti ancora più stretti tra la Fontina valdostana e il Tartufo d'Alba. E' quanto stabilito durante un incontro a cui hanno partecipato, tra gli altri, l'assessore regionale alle ricorse naturali della Valle d'Aosta, Davide Sapinet, e il sindaco di Alba, Carlo Bo.

Obiettivo della riunione, svoltasi ad Alba, era proprio di "rinsaldare e riavviare, dopo lo stop per la pandemia, la collaborazione intrapresa nell'ambito del protocollo d'intesa per la promozione e la valorizzazione del binomio Fontina dop-Tartufo bianco di Alba".

"Dopo mesi di difficoltà e incertezza dovuti al diffondersi dell'epidemia - sottolinea Sapinet - abbiamo voluto rivederci per programmare nuove iniziative. La sinergia con Alba è stata finora molto positiva e credo che rappresenti una valida opportunità per ampliare e dare impulso alla promozione dei nostri prodotti e dei nostri territori".

Sono stati fissati i prossimi appuntamenti: la partecipazione della Valle d'Aosta, non solo con la Fontina dop ma anche con i suoi principali prodotti enogastronomici, alla Fiera del Tartufo bianco, in programma da ottobre a inizio dicembre, e la collaborazione dei referenti di Alba alle iniziative organizzate per l'edizione 2021 del Modon d'Or-Concorso nazionale Fontina d'alpeggio. Sono inoltre state discusse e abbozzate nuove idee per l'organizzazione di eventi promozionali.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie