'Orizzonti del corpo' tra arte, danza e realtà virtuale

A Reggio Emilia mostra Aterballetto e Fondazione Palazzo Magnani

Redazione ANSA REGGIO EMILIA

(ANSA) - REGGIO EMILIA, 02 AGO - 'Orizzonti del corpo.
    Arte/Danza/Realtà Virtuale' è il tema della mostra proposta dal 12 novembre al 16 gennaio dalla Fondazione Palazzo Magnani e dalla Fondazione Nazionale della Danza-Aterballetto nello spazio espositivo di Palazzo da Mosto a Reggio Emilia.
    Nato dall'intento delle fondazioni di sperimentare un incontro innovativo tra danza e arti visive, 'Orizzonti del corpo' è un progetto che unisce arti visive, performative e tecnologia in un continuo scambio: l'arte, con le opere di tredici artisti contemporanei invitati negli spazi di Palazzo da Mosto; la danza, con le MicroDanze ideate da cinque coreografi internazionali in un dialogo con le opere moltiplicatore di emozioni; la tecnologia, con strumenti virtuali e immersivi che consentiranno ai visitatori di continuare ad assistere alle performance - messe in scena dal vivo solo nelle giornate di apertura e di chiusura - per tutta la durata della mostra, permettendo di incontrare sia la fisicità dei danzatori che la materia dell'arte in un modo inedito e innescando una nuova relazione con lo spazio.
    Le sei 'MicroDanze' ospitate a Palazzo da Mosto sono parte di un corpus di tredici performance brevi prodotto dalla Fondazione Nazionale della Danza, su impulso della Fondazione Palazzo Magnani, affidandole a dodici coreografi nazionali e internazionali, sia giovani che affermati. La presentazione in prima assoluta di questo corpus è fissata ad Atene il 9 e 10 ottobre, nell'ambito del progetto europeo 'An ideal city', mentre le prime rappresentazioni italiane di alcune microdanze sono previste in occasione della mostra a Reggio Emilia, città in cui torneranno per una messa in scena integrale nel corso del 2022. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie