Dalli, ora non si può celebrare la festa dell'Europa

Commissaria Dalli, vigilare affinché la nostra bella Ue vada avanti 

Redazione ANSA

BRUXELLES - "Non si può celebrare, vedendo milioni di rifugiati che arrivano in Europa perché è tutto distrutto: è una tragedia umana che forse non pensavamo potesse succedere". Così Helena Dalli, commissaria Ue all'Uguaglianza, all'evento "Da Ventotene a Kyiv - costruire l'Europa del futuro" organizzato dalla Scuola Holden di Torino nel giorno della Festa dell'Europa.

"L'Unione europea deve lavorare e lavorare sodo per trovare un rimedio. Pensavamo che la guerra fosse al passato remoto", ma "non si possono dare per scontato né la pace né il progresso, "perché è possibile anche avere il regresso, come possiamo vedere, e ciò che hanno fatto" i padri fondatori dell'Europa unita "può crollare", ha detto Dalli. "Dobbiamo vigilare perché la nostra bella Europa vada in avanti", ha concluso.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."

Modifica consenso Cookie