Nato, diplomatici russi espulsi parte dei servizi segreti

Stoltenberg, 'Prove accumulate su attività ostili'

Redazione ANSA

BRUXELLES - L'espulsione di otto funzionari della rappresentanza russa presso la Nato è stata decisa in seguito a "prove accumulate" su azioni passate, come l'avvelenamento Skripal a Salisbury, e delle "attività ostili" di questi mesi. Lo ha detto il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, confermando l'ipotesi che i diplomatici russi espulsi facessero parte del Gru, i servizi segreti di Mosca. "Una minaccia di questo tipo non può restare senza risposta", ha aggiunto. Nel corso della conferenza stampa, il leader dell'Alleanza ha più volte ribadito che "le relazioni tra Nato e Russia sono al punto più basso dalla guerra fredda".

"All'inizio di questa settimana la Russia ha annunciato la chiusura della sua missione presso la Nato e del nostro ufficio a Mosca. Ci rammarichiamo di questa decisione che non promuove il dialogo e la comprensione reciproca". Ma "le vie del dialogo" della Nato "restano aperte" e "dobbiamo cercare di migliorare le relazioni fra gli Alleati e la Russia", ha detto Stoltenberg.

A margine della ministeriale della Difesa della Nato, domani e venerdì a Bruxelles, si terrà anche una riunione della Coalizione globale contro lo Stato islamico. Lo ha riferito Stoltenberg spiegando che i ministri riuniti a Bruxelles parleranno dell'Afghanistan e "di come possiamo garantire che i terroristi non possano usare" il Paese "come un rifugio sicuro", ha sottolineato Stoltenberg, spiegando che l'Allenza ritiene "i talebani responsabili dei loro impegni sul terrorismo, sui diritti umani e sulla sicurezza". La Nato ha anche lanciato una valutazione approfondita di quanto accaduto in Afghanistan e delle lezioni apprese. "Guardando avanti, dobbiamo continuare a stare insieme nella lotta contro il terrorismo internazionale e a margine di questa riunione ministeriale terremo un incontro della Coalizione globale per sconfiggere Daesh", ha aggiunto il segretario generale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: