Vestager, costi Atlantia per Aspi non sono costi esercizio

Eurodeputati Lega, 'Fondi tolti a manutenzioni'

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 16 GIU - "I costi sostenuti da Atlantia per l'acquisizione di ASPI non possono essere considerati costi di esercizio": lo scrive la commissaria alla concorrenza Margrethe Vestager nella risposta all'interrogazione scritta degli europarlamentari della Lega Marco Campomenosi, Paolo Borchia e Antonio Maria Rinaldi. I tre eurodeputati chiedevano alla Vestager se "i costi sostenuti da Atlantia nell'acquisizione di Aspi possano essere considerati costi di esercizio ai sensi della direttiva 2006/38 e, dunque, essere ricompresi nel calcolo del pedaggio". Secondo gli esponenti della Lega "la politica di distribuzione dei dividendi" di Atlantia Spa, azionista di controllo di Aspi, "e i proventi tariffari", possono essere stati "funzionali a coprire i costi relativi al debito" contratto per l'acquisizione di Aspi. "Ora i giudici dovranno dire se Aspi ha riconosciuto negli anni ad Atlantia dividendi ben superiori al dovuto, sottraendoli agli investimenti necessari per la manutenzione delle infrastrutture con le evidenti conseguenze che tutto il mondo ha potuto vedere", scrivono in una nota Campomenosi, Borchia e Rinaldi.

(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: