Expo Dubai 2020

  1. ANSA.it
  2. Expo Dubai 2020
  3. News
  4. Expo Dubai: Italia prima al mondo per produzione superyacht

Expo Dubai: Italia prima al mondo per produzione superyacht

6,6 mld, 49,6% ordini mondiali.Primato in cantieristica crociere

Redazione ANSA DUBAI

(ANSA) - DUBAI, 14 MAR - Con un fatturato complessivo di 6,6 miliardi di euro, l'Italia è al primo posto al mondo per produzione di superyacht (49,6% degli ordini mondiali). Anche la cantieristica crocieristica italiana è leader mondiale: 1 nave da crociera su 3 consegnata negli ultimi 30 anni nel mondo è Made in Italy. La nautica italiana racchiude i tratti distintivi dell'eccellenza del Made in Italy: bellezza, eleganza, lusso, qualità, sostenibilità, alta tecnologia, sicurezza. E' quanto emerso in occasione dell'incontro "Between Innovation and Beauty: the trends in the Nautical sector" realizzato l'11 marzo al Padiglione Italia di Expo 2020 Dubai come tredicesimo Innovation Talk organizzato dall'Agenzia Ice in collaborazione con l'Ambasciata d'Italia negli Emirati Arabi Uniti, il Consolato Generale a Dubai e il Commissariato italiano per Expo 2020, in occasione del Regional Day della Liguria.
    All'incontro sono intervenuti Paolo Glisenti, commissario generale per l'Italia a Expo; Andrea Benveduti, assessore allo Sviluppo Economico della Regione Liguria; Carlo Ferro, presidente di Ice; Barbara Amerio, direttrice Sostenibilità Amer Yachts; Giuseppe Danese, presidente del Distretto Produttivo della Nautica da Diporto della Regione Puglia; Marco Fortis, direttore e vicepresidente Fondazione Edison; Alessandro Gianneschi, amministratore delegato di Gianneschi Pumps and Blowers Srl. All'evento ha partecipato anche l'ambasciatore italiano negli Emirati, Nicola Lener.
    I relatori hanno condiviso i loro punti di vista su come sta cambiando l'industria nautica e su come i produttori italiani stanno abbracciando il cambiamento e innovando, evidenziando che le tendenze attuali mostrano che il 2022 sarà un anno chiave per la nautica, con i cantieri che hanno già riempito i loro ordini per almeno le prossime due stagioni. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: