Lazio

Alla Gnam sulle orme di Palma Bucarelli con il Fai

Al via 26/5 nuovo ciclo Delegazione di Roma su Le donne di oggi

(ANSA) - ROMA, 20 MAG - E' dedicato a Le donne di oggi, e ai quei personaggi femminili che continuano a essere dei riferimenti anche nel nostro tempo, il nuovo ciclo di visite della Delegazione Fai di Roma. Il primo appuntamento, mercoledì 26 maggio alla Galleria Nazionale d'arte moderna, è dedicato a Palma Bucarelli (1910 - 1998), indiscussa signora dell'arte, che della Gnam fu direttrice per oltre trent'anni, dal 1942 al 1975.
    Critica, oltre che storica dell'arte, museologa e strenua promotrice dell'astrattismo e dell'informale, indirizzo con cui diresse la Galleria, negli anni della guerra a lei si deve anche il salvataggio di numerose opere, che divise tra i nascondigli di Castel Sant'Angelo a Roma e Palazzo Farnese a Caprarola. Nel suo mandato da direttrice si dedicò all'arricchimento e alla sistemazione della collezione della Galleria, trovandosi a volte anche al centro di polemiche per la sue scelte spesso anticipatorie dei tempi, con tanto di interrogazione parlamentare per una mostra su Alberto Burri. Nel corso della visita, con lei si attraverserà idealmente tutto il XX secolo, vivendo l'arte con i suoi momenti più drammatici e più fiorenti e avendo modo di comprendere angosce e speranze dell'uomo del Novecento. Dall'analisi di alcune opere esposte e dalla Bucarelli fortemente volute, la visita toccherà i punti nevralgici del panorama artistico italiano dal secondo dopoguerra, mostrando l'opera di una donna forte e volitiva.
    Alla fine del percorso il nipote Angelo Bucarelli incontrerà i visitatori per una condivisione del ricordo e della sua opera.
    Posti limitati e prenotazione obbligatoria ( https://faiprenotazioni.fondoambiente.it/evento/le-donne-di-oggi -palma-bucarelli-12526/ ). (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Muoversi a Roma



      Modifica consenso Cookie