Lazio
  1. ANSA.it
  2. Lazio
  3. Rincari Carta, 20% nel 2021 appello Aie-Federazione Carta

Rincari Carta, 20% nel 2021 appello Aie-Federazione Carta

A Più Libri, "A rischio pluralismo editoriale e tenuta filiera"

(ANSA) - ROMA, 04 DIC - Gli aumenti medi per la carta nell'ultimo anno sono stati del 20%, in alcuni casi superiori.
    Questo secondo i dati dell'Ufficio Studi dell'Associazione Italiana Editori che insieme alla Federazione Carta e Grafica, lancia un allarme nel giorno d'apertura, il 4 dicembre, della Fiera della piccola e media editoria 'Più libri più liberi' alla Nuvola dell'Eur a Roma. "I rincari della carta e i ritardi negli approvvigionamenti - ha spiegato il presidente di Aie, Ricardo Franco Levi - sono un'emergenza a cui guardiamo con preoccupazione da diversi mesi.
    Soprattutto per i piccoli editori, che sono il cuore di questa Fiera, il rischio è di essere tagliati fuori dal mercato per mancanza di carta con cui stampare le novità, un fenomeno che potrebbe così ridurre il pluralismo editoriale del nostro Paese in un momento che sarebbe invece molto favorevole per ampliare l'offerta. Per questo torniamo a chiedere misure di mitigazione dell'emergenza come il credito d'imposta per la produzione di libri. Di recente tale misura è stata riattivata, per il 2020 e il 2021, con il 'Decreto Rilancio', ma escludendo le imprese librarie".
    "In un contesto di generale rialzo dei costi, da quelli energetici a quelli logistici - ha spiegato il presidente della Federazione Carta e Grafica, Emanuele Bona - il credito d'imposta sugli acquisti della carta esteso al comparto editoriale è una misura urgente, per rendere almeno i costi della carta più sostenibili, e necessaria, per contribuire alla resilienza della filiera grafico editoriale, di primaria importanza per il Paese e già faticosamente impegnata a gestire le delicate sfide del mercato".
    Il tema è stato al centro dell'incontro 'Carta vince, carta perde'. Secondo i dati, ai rincari del 20%, che potrebbero avere nuovi rialzi già nei primi mesi del 2022, si sommano quelli per inchiostri, imballaggi, energia. E questi effetti sono solo una piccola parte delle difficoltà che stanno colpendo tutta la filiera. Per tutti significa erosioni dei margini con potenziali effetti finali indesiderati sui prezzi di copertina, ma anche ritardi nelle consegne che costringono a fissare gli ordini con grande anticipo, senza poter aspettare le previsioni di vendita dalle librerie. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Muoversi a Roma


        Modifica consenso Cookie