Percorso:ANSA > Legalità > Campania > Camorra: beni confiscati restituiti a territorio Napoli

Camorra: beni confiscati restituiti a territorio Napoli

de Magistris, questa è Antimafia dei fatti

02 febbraio, 20:05
(ANSA) - NAPOLI, 2 FEB - Tre immobili sottratti alla camorra e restituiti al territorio. La consegna di immobili confiscati alla camorra è avvenuta oggi nella sede della Città metropolitana di Napoli: due sono nel territorio partenopeo, un terzo a Castellammare di Stabia, in provincia.

Gli immobili sono stati assegnati alle associazioni vincitrici di apposti bandi redatti dal Consorzio Sole.

Nell'appartamento in via Cumana, parzialmente soppalcato, di 60metri quadri, la Cooperativa Disanet realizzerà un progetto formativo per bambini e ragazzi svantaggiati. Nella casa di via Formale, nei Quartieri spagnoli, circa 100metri quadri, l' associazione Muezzin svilupperà il progetto "Cre: Cultura e rieducazione eterogenea che prevede l'attivazione di uno spazio culturale, ludico ed editato per i bambini. Infine, nello stabile di Castellammare il circolo Legambiente Woorwadia attiverà un presidio intercomunale di attivismo ed educazione ambientale.

"E' il prosieguo di un percosso che abbiamo fatto sia come Comune di Napoli sia come Città metropolitana - ha sottolineato il sindaco Luigi de Magistris - Tre beni immobili sono stati restituiti al territorio per attività di valore sociale e culturale ad associazioni meritevoli".

"Lanciamo un messaggio forte, in cui crediamo - ha affermato - questa è l'antimafia dei fatti, non delle parole".

Il sindaco ha fatto sapere che "sono in programma altre iniziative come quella di oggi, attraverso cui beni confiscati vengono assegnati con procedure pubbliche".(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA