Percorso:ANSA > Legalità > Emilia Romagna > Estorsione a impresa: confermata misura per leader Si Cobas

Estorsione a impresa: confermata misura per leader Si Cobas

Obbligo dimora per Aldo Milani. Riesame rigetta l'istanza

20 febbraio, 12:59
(ANSA) - BOLOGNA, 20 FEB - Il tribunale del Riesame di Bologna ha confermato l'ordinanza con cui il Gip di Modena aveva disposto il 28 gennaio la misura dell'obbligo di dimora nel Comune di Milano per Aldo Milani, coordinatore nazionale del sindacato Si Cobas, accusato di concorso in estorsione.

I giudici (presidente relatore Alberto Albiani) hanno respinto l'istanza del sindacalista, difeso dall'avvocato Marina Prosperi, indagato in un'inchiesta della Procura di Modena: insieme a Danilo Piccinini, mediatore tra i lavoratori e l'azienda Levoni Modena - attualmente ai domiciliari - avrebbe preteso un pagamento in cambio del blocco delle proteste sindacali in relazione alla Alcar 1 di Castelnuovo Rangone.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA