Percorso:ANSA > Legalità > Emilia Romagna > Estorcono 32mila euro a sacerdote per evitare 'scandalo'

Estorcono 32mila euro a sacerdote per evitare 'scandalo'

Protagonista sedicente 'funzionario Tribunale', due arresti

22 febbraio, 19:03
(ANSA) - FORLI', 22 FEB - Sono accusati di avere estorto un'ingente somma di denaro ad un anziano sacerdote, facendogli credere di essere coinvolto in un "grave scandalo". I carabinieri di Forlì hanno arrestato a Milano due pregiudicati di 24 e 27 anni per estorsione. I fatti risalgono a marzo 2016, quando un anziano parroco della provincia di Forlì-Cesena si rivolse ai militari spiegando di essere vittima di un'estorsione.

L'indagine ha permesso di verificare come il sacerdote avesse ricevuto alcune telefonate da un sedicente "funzionario di cancelleria del tribunale di Roma", che gli chiedeva denaro per evitare "gravi conseguenze" legate ad uno scandalo nel quale sarebbe rimasto coinvolto, senza spiegare dettagliatamente di cosa esattamente si trattasse. Il sacerdote, in forte stato di ansietà, ha così versato con alcuni bonifici circa 32mila euro.

Il "funzionario" ha poi cercato di estorcere ulteriore denaro, ma il sacerdote, disperato e senza più denaro, si è rivolto ai carabinieri. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA