Percorso:ANSA > Legalità > Lombardia > Beni confiscati, in Lombardia si cercano idee per riutilizzo

Beni confiscati, in Lombardia si cercano idee per riutilizzo

Possono partecipare studenti, scuole, comuni, associazioni

10 febbraio, 15:36
(ANSA) - ROMA, 10 FEB - Scade oggi l'avviso pubblico per la raccolta di proposte per il riutilizzo innovativo dei beni confiscati alle mafie emanato dalla Regione lombardia. In Lombardia - spiega il Consiglio regionale - vi sono infatti numerosissimi beni sequestrati alla mafia. Per le istituzioni è molto importante che questo patrimonio immobiliare possa essere riutilizzato dalla cittadinanza, a fini di utilità sociale: questi beni costituiscono infatti una risorsa per il territorio, un'opportunità di sviluppo e di crescita civile in grado di consolidare il rapporto di fiducia dei cittadini nelle istituzioni. La Commissione speciale Antimafia, su proposta e in collaborazione con il Comitato tecnico scientifico, organismo consultivo a supporto della Commissione stessa, ha ravvisato l'opportunità di rivolgersi alla fantasia sociale per individuare modalità di riutilizzo dei beni confiscati alle mafie. Possono partecipare studenti, professionisti, volontari ma anche comuni, scuole, ordini professionali ed associazioni: l'obiettivo è presentare proposte sulle possibili modalità di riutilizzo dei beni confiscati, anche prospettando un loro diverso uso in relazione sia alla destinazione, sia alle possibili finalità no profit (ricreative,culturali,di produzione di beni e servizi, ecc.). La Commissione, in collaborazione con il Comitato, individuerà le proposte ritenute più ingegnose, intuitive e realistiche, che verranno presentate in una giornata dedicata, durante la settimana della legalità prevista per il mese di marzo 2017. Per maggiori informazioni vedere il portale www.consiglio.regione.lombardia.it.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA