Percorso:ANSA > Legalità > Lombardia > Mafie: a Milano V edizione Festival beni confiscati con Pif

Mafie: a Milano V edizione Festival beni confiscati con Pif

Dal 30 marzo al 2 aprile, accompagnati dalle guide di Libera

24 marzo, 14:10
(ANSA) - MILANO, 24 MAR - Quattro giorni per conoscere e visitare i luoghi un tempo appartenuti alla criminalità organizzata e oggi tornati alla città, come testimonianza e presidio di legalità. Torna a Milano, dal 30 marzo al 2 aprile, il Festival dei beni confiscati alle mafie, evento nato cinque anni fa su impulso dell'amministrazione comunale in collaborazione con l'associazione Libera. Accompagnati dalle guide di Libera i cittadini potranno visitare alcuni dei 161 beni confiscati, fino a qualche anno fa covo di attività illecite, poi confiscati dallo Stato e assegnati al Comune, che li ha impiegati in attività di tipo sociale. Al festival anche eventi culturali, presentazioni di libri, letture per bambini e una retrospettiva dedicata a Pierfrancesco Diliberto, in arte Pif, in collaborazione con la Cineteca italiana. Il festival aprirà a Casa Chiaravalle il bene più grande confiscato alla criminalità a Milano. In questa edizione saranno coinvolte come sempre le scuole, per diffondere ai giovani la cultura della legalità. Gli studenti del liceo Manzoni incontreranno l'autore di 'Anime nere' Gioacchino Criaco, sempre lui discuterà con Pif di mafia in un appuntamento che si terrà in uno dei beni confiscati, in viale Montesanto. Il giornalista Sandro De Riccardis, autore de 'La mafia siamo noi', terrà una lezione per i ragazzi delle scuole nel giorno dell'inaugurazione a Casa Chiaravalle. Il Festival dei beni confiscati è "un ulteriore momento di riflessione su come la criminalità organizzata abbia messo le radici anche a Milano, su come la città abbia reagito - ha commentato l'assessore alle Politiche sociali del Comune, Pierfrancesco Majorino - opponendo cultura ed educazione alla legalità, riprendendosi i luoghi frutto delle attività illecite oggi divenuti simbolo e motore dell'inclusione sociale". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA