Percorso:ANSA > Legalità > I Beni Ritrovati > In Umbria viaggio tra i beni confiscati insieme ai giovani

In Umbria viaggio tra i beni confiscati insieme ai giovani

Appuntamento il 19 gennaio all'Istituto Einaudi di Amelia

16 gennaio, 15:36
(ANSA) - ROMA, 16 GEN - Un modo diverso e efficace per affrontare, soprattutto con i ragazzi più giovani, il tema, sempre più importante, dei beni confiscati alle mafie: giovedì 19 gennaio arriva in Umbria 'Terre di musica: viaggio tra i beni confiscati alla mafia'. Il progetto (film + libro) musicale e culturale de 'Il Parto delle nuvole pesanti' che da due anni, in collaborazione con Arci e Libera, sta facendo il giro d'Italia per documentare l'esperienza dei beni confiscati, raccontare le storie delle tante persone, spesso giovani, che ci lavorano tra mille difficoltà, intimidazioni e vandalismi, e far comprendere che i beni confiscati non rappresentano solo un valore simbolico, ma anche una risorsa, un modello di sviluppo economico e sociale alternativo.

L'appuntamento all'istituto Einaudi di Amelia è per le ore 9.30. Dopo la proiezione del docufilm, Salvatore De Siena e Amerigo Sirianni, del Parto delle Nuvole pesanti, incontreranno le ragazze e i ragazzi dell'istituto, insieme a Tommaso Dionisi, segretario della Flc Cgil di Terni che ha voluto sostenere il progetto portandolo in alcune scuole della provincia, a partire appunto da Amelia.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA