Percorso:ANSA > Legalità > I Beni Ritrovati > Confiscati beni per 3 mln a imprenditore Andria

Confiscati beni per 3 mln a imprenditore Andria

L'uomo, pregiudicato, li aveva intestati a parenti e prestanome

09 febbraio, 16:46
(ANSA) - ANDRIA, 9 FEB - Beni immobili e aziendali per un valore di circa tre milioni di euro, intestati fittiziamente a famigliari e prestanome, sono stati confiscati dai carabinieri del comando provinciale di Bari ad un imprenditore di Andria, Riccardo Marinacci, di 54 anni. Il provvedimento, eseguito nei territori di Andria e Casamassima (Bari), è stato emesso dalla sezione Misure di prevenzione del tribunale di Trani su richiesta della locale Procura della Repubblica.

Marinacci, già sorvegliato speciale di pubblica sicurezza, ha precedenti penali per associazione per delinquere, estorsione, riciclaggio, ricettazione, detenzione illegale di armi e favoreggiamento personale. I sigilli sono scattati a tre società di capitali e ad un'impresa individuale attive nel settore agricolo, tre capannoni industriali, tre locali commerciali e 43 fondi rurali per un totale di circa 75 ettari. Dall'inizio dell'anno sale a 12 milioni di euro il valore complessivo dei beni oggetto di misure di prevenzione eseguite dai carabinieri di Bari.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA