Viadotto A12 vietato a tir, servono lavori

Aspi: E' sicuro.Sindaci infuriati e c'è chi evoca crollo Morandi

(ANSA) - GENOVA, 11 MAG - Chiuso al traffico pesante il viadotto Valle Ragone, in A12, tra Lavagna e Sestri Levante. La chiusura è scattata nel pomeriggio e riguarda i mezzi superiori alle 3,5 tonnellate. La decisione è stata presa da Aspi e ministero delle Infrastrutture dopo che durante i sopralluoghi periodici è stata riscontrata una 'carenza del viadotto rispetto ai carichi pesanti' secondo le norme di sicurezza amplificate entrate in vigore da alcuni mesi. Aspi sottolinea "la piena stabilità dell'infrastruttura, che resta pienamente fruibile al transito dei veicoli leggeri".
    La decisione ha fatto scattare le polemiche, prime fra tutti quelle dei sindaci di Lavagna e Sestri Levante. "Apprendiamo con preoccupazione della chiusura del viadotto, vogliamo conoscere le ragioni, la durata del provvedimento e chiediamo di minimizzarlo anche in considerazione del disagio che ne deriverà per la viabilità ordinaria", scrivono ad Aspi i sindaci di Sestri Levante Valentina Ghio e Gian Alberto Mangiante. "Mi chiedo - dice Ghio - come sia possibile che oggi, dopo le numerose segnalazioni, si renda necessaria questa misura così impattante, peraltro evidenziata solo a seguito dell'ispezione del ministero". Il m5s parla di 'evidente ammaloramento", la deputata di Cambiamo Manuela Gagliardi sottolinea che "si parla addirittura del rischio di un Morandi-bis, ciò e' assolutamente inammissibile". Il Pd chiede a Aspi di chiarire e la Regione chiede l'apertura immediata dei caselli e che personale di Aspi aiuti per gestire la viabilità ordinaria.

Toti chiama il ministro Giovannini
 Colloquio telefonico oggi pomeriggio tra il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e il ministro delle Infrastrutture e mobilità sostenibili Enrico Giovannini in merito ai disagi registrati sulla rete autostradale ligure, a cui si è aggiunta la chiusura immediata ai mezzi pesanti oltre le 3,5 tonnellate del viadotto tra i caselli di Lavagna e Sestri Levante, sull'autostrada A12. Una decisione comunicata oggi da Autostrade per l'Italia, a seguito dei controlli effettuati degli ispettori del ministero. Il presidente Toti ha chiesto al ministro Giovannini che il piano delle ispezioni e degli cantieri sia compatibile con le esigenze delle imprese e della vita dei cittadini, in un momento fondamentale per la ripartenza della Liguria e del Paese intero dopo oltre un anno di pandemia. "Il ministro Giovannini - si legge nella nota di Regione Liguria - ha concordato con il presidente Toti la necessità di un piano di lavori che sia concordato con Regione Liguria per garantire la compatibilità tra gli interventi di messa in sicurezza e la ripresa delle attività produttive e la riapertura della mobilità interregionale". Il ministro Giovannini, prosegue la nota "ha assicurato che si attiverà con le strutture competenti del ministero e che nei prossimi giorni verranno concordate le modalità operative per coniugare le esigenze di sicurezza e della viabilità al fine di non incidere negativamente sulla ripresa economica della regione"
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        MyWay Autostrade per l'Italia
        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie