Liguria
  1. ANSA.it
  2. Liguria
  3. Calcio: fra lo Spezia e l'Udinese vince la paura

Calcio: fra lo Spezia e l'Udinese vince la paura

Finisce 1-1, i liguri lamentano due presunti torti arbitrali

(ANSA) - LA SPEZIA, 08 NOV - Finisce 1-1 l'anticipo della 14/ fra Spezia e Udinese. Un punto a testa che non interrompe il digiuno di vittorie di entrambe le squadre. I liguri attendono con oggi da sette giornate i tre punti, mentre i friulani con questo pareggio raggiungono le sei giornate. Amaro in bocca per la squadra dell'ex Gotti, che fallisce diverse occasioni nel primo tempo e recrimina su un paio di episodi arbitrali. In pieno recupero rischia poi la beffa, quando Walace centra la traversa con un poderoso tiro dalla distanza.
    Spezia che perde Dragowski nel riscaldamento a causa di un risentimento muscolare alla schiena, al suo posto Zoet. Moduli speculari per le due squadre e novità in attacco per entrambe rispetto allo scorso turno: Verde da una parte e Success dall'altra. Il primo tempo è un crescendo di emozioni. Parte bene lo Spezia, che sfiora la rete con Nzola (10'). Success interrompe il monologo di casa, depositando in rete (20') un contropiede di Deulofeu, con tanto di esultanza provocatoria sotto la curva di casa, interrotta però dalla chiamata del Var per fuorigioco.
    Lo Spezia protesta quando Arslan, già ammonito al 18' per un intervento duro, pochi minuti dopo trattiene per la maglia Nzola che stava partendo in contropiede. Graziato dall'arbitro Piccinini che fischia il fallo, ma non estrae il secondo giallo.
    La squadra di Gotti torna a spingere e trova la rete con Reca (33'), lanciato magnificamente da Ampadu oltre la difesa friulana. I padroni di casa vanno vicini al raddoppio in tre occasioni ravvicinate sulle ali dell'entusiasmo, con Verde (38'), Ampadu (42') e Nzola (43'). L'Udinese si salva grazie a Silvestri e una traversa, poi nel momento di maggiore sofferenza pareggia. Success parte in solitaria in contropiede, evita il ritorno della difesa bianca e poi attende l'inserimento di Lovric che tocca in rete a due passi da Zoet (43').
    Ripresa che comincia senza i due ammoniti Bourabia e Arslan, sostituiti per prudenza. Ritmi più bassi rispetto al primo tempo e gioco meno fluido a causa della stanchezza e della pioggia che inizia a martellare il Picco. All'89' il secondo episodio che fa infuriare lo Spezia. Cross in area verso Caldara, che finisce a terra spinto alle spalle da Ehizibue, mentre prova a staccare di testa. Per Piccinini però non c'è dolo. In pieno recupero la gran botta di Walace da 25 metri che si stampa sulla traversa.
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        MyWay Autostrade per l'Italia

        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere


        Modifica consenso Cookie