Nazione

Stati Uniti

39 41 33

Cina

38 32 18

Giappone

27 14 17
Nazione

Regno Unito

22 21 22

ROC

20 28 23

Australia

17 7 22
Nazione

Paesi Bassi

10 12 14

Francia

10 12 11

Germania

10 11 16
Nazione

Italia

10 10 20

Canada

7 6 11

Brasile

7 6 8
Nazione

Nuova Zelanda

7 6 7

Cuba

7 3 5

Ungheria

6 7 7

Ecco lo skateboard, giovane e trendy

Tre azzurri per le due specialità, Park e Street

Redazione ANSA

Moderno e spettacolare, lo skateboarding sarà ai Giochi Olimpici per la prima volta nella sua storia a Tokyo. Un debutto che non tutti, anche tra gli appassionati, apprezzano, sottolineando che l'essenza dello skateboard, la libertà e l'improvvisazione, difficilmente è compatibile con l'obbligo di categorizzare le prestazioni per definire una classifica. L'Italia comunque ci sarà, con tre rappresentanti: Ivan Federico e Alessandro Mazzara nella specialità Park e Asia Lanzi nella specialità Street. Sono tutti giovanissimi ma già capaci di brillare a livello internazionale.

I fuoriclasse arriveranno a Tokyo soprattutto dal Brasile e dagli Usa, ma anche il Giappone avrà da dire la sua, visto che nei Mondiali di street svoltisi a Roma hanno dominato sia le prove maschili che quelle femminili.

Le gare di skate da strada si terranno all'Ariake park, un campo di gara che assomiglia ad un comune skatepark che si può trovare nei centri urbani di tutto il mondo.

È stato fissato un limite di tempo per le evoluzioni, ma i pattinatori sono liberi di scegliere il percorso che desiderano intorno alle scale, ai corrimano, ai cordoli, alle panchine, ai muri e ai pendii.

Gli eventi saranno lo Street ed il Park, con la partecipazione di 40 atleti (20 donne e 20 uomini) ciascuna. Nella specialità park, i concorrenti si sfideranno in quattro manche di cinque pattinatori e i primi otto della classifica combinata delle varie manche accederanno alle finali. Anche nella specialità street si sono preliminari, simili ai precedenti, e ugualmente i primi otto della classifica combinata delle manche andranno in finale. Le performance degli atleti saranno definite sulla base di una serie di fattori: dal livello di difficoltà dei trick, all'altezza e alla velocità, dalla originalità alla composizione delle manovre.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Modifica consenso Cookie