Oltretevere

Papa: ha ricevuto Fra' Luzzago dell'Ordine di Malta

Illustrate le iniziative di aiuto nella pandemia

(ANSA) - CITTA DEL VATICANO, 25 GIU - Il Luogotenente di Gran Maestro Fra' Marco Luzzago è stato ricevuto in udienza stamani da Papa Francesco nella Biblioteca Privata del Palazzo Apostolico. L'incontro - riferisce l'Ordine di Malta - è stato l'occasione per illustrare a Papa Francesco le principali iniziative sviluppate dall'Ordine nel corso degli ultimi mesi, in particolar modo per far fronte all'emergenza pandemica.
    Il Luogotenente di Gran Maestro ha ricordato l'impegno degli 80mila volontari presenti nei 120 paesi in cui l'Ordine di Malta opera per portare assistenza e sostegno alle persone in difficoltà. Un impegno che si è espresso anche durante la crisi provocata dal Covid-19 attraverso iniziative mediche, sociali ed umanitarie. "Quando le mense per i poveri sono state chiuse per motivi di salute, l'Ordine di Malta si è organizzato per assicurare che pacchi alimentari fossero rapidamente consegnati in sostituzione; quando gli ospedali hanno raggiunto la loro piena capacità, l'Ordine di Malta ne ha costruiti di nuovi" ha spiegato Fra' Marco Luzzago. Il Luogotenente di Gran Maestro ha descritto in particolare al Pontefice l'impegno dell'Ordine di Malta in Argentina con la distribuzione di alimenti alle persone meno abbienti, messe a dura prova dalla pandemia.
    Papa Francesco ha espresso il suo sostegno all'Ordine di Malta affermando: "Vi voglio bene, sono con voi, andate avanti".
    Nel corso del colloquio il Papa ha sottolineato l'importanza della vita religiosa, di riuscire a stare al passo con i tempi attirando nuove vocazioni. "Lei parla con la diplomazia del cuore" ha detto Papa Francesco a Fra' Marco Luzzago. Al termine dell'udienza Papa Francesco ha ricevuto il Sovrano Consiglio dell'Ordine di Malta e l'ambasciatore presso la Santa Sede Antonio Zanardi Landi. Prima dell'udienza con il Pontefice, il Luogotenente di Gran Maestro ha avuto un incontro con il Segretario di Stato vaticano, cardinale Pietro Parolin. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA




Modifica consenso Cookie