Piemonte

Giornata nazionale Sla, in Piemonte la prima sezione Aisla

Nacque nel 1983. Il 18-19/9 iniziative in tutta la Regione

(ANSA) - TORINO, 17 SET - Oltre 6 mila persone in Italia convivono con la Sla, una malattia neurodegenerativa grave che modifica profondamente l'esistenza: la persona vede il mutare delle proprie abilità nel proprio corpo che, nel tempo, non può più muoversi, nutrirsi, parlare, fino a sperimentare la drammatica sensazione di esservi imprigionato.
    Per accendere i riflettori sulla malattia e sulla necessità di proseguire nella ricerca scientifica e di dare la giusta assistenza alle famiglie dei malati, il 18 e 19 settembre si celebra la giornata nazionale Sla, giunta alla 14/a edizione. In Piemonte, la cerimonia di apertura delle iniziative promosse da Aisla-Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica, punto di riferimento regionale per 450 malati, sarà domani ad Asti (città nella quale nel 2008 nacque la Giornata nazionale Sla), nell'ambito della Douja D'Or 2021 con la partecipazione della Fanfara della Brigata Alpina Taurinense e delle autorità cittadine. Manifestazioni si terranno in tutte le città piemontesi, tra cui Novara, dove nel 1983, presso la Fondazione S.Maugeri di Veruno, nacque la prima sezione di Aisla.
    Per l'occasione si illumineranno in tutta Italia molti monumenti, tra i quali, a Torino la Mole. "La Regione Piemonte - afferma il vicepresidente della Regione Piemonte, Fabio Carosso - ha sempre sostenuto la Giornata Nazionale Sla - consapevole della necessità di sostenere la ricerca e di promuovere la sensibilizzazione delle persone nei confronti di una malattia neurovegetativa ancora oggi priva di cure risolutive". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie