PMI

  1. ANSA.it
  2. Pianeta Camere (di commercio)
  3. Libro bianco Camera di commercio su collegamenti

Libro bianco Camera di commercio su collegamenti

Per Mencaroni "fondamentale tema infrastrutture"

(ANSA) - PERUGIA, 21 OTT - Intervenire sui collegamenti trasversali, sia stradali che ferroviari perché "discontinui e poco performanti", e in particolare sulla ferrovia Orte-Falconara, superstrada Due mari e Quadrilatero Umbria-Marche; poi sull'Alta Velocità con la necessità di creare un collegamento efficace con la futura stazione Medio Etruria; risanare poi i collegamenti interni facilitando gli spostamenti; e infine potenziare quelli verso i nodi, con la piastra logistica umbra e la costituzione della nuova fermata di Perugia aeroporto sono alcune delle esigenze che emergono dalle imprese umbre e sintetizzate nel "Libro bianco" sulle priorità infrastrutturali dell'Umbria - materiali ma anche immateriali a favore di una crescita della cultura digitale - con in evidenza quindi "le opere indifferibili per il sistema economico umbro".
    Il documento, promosso dalla Camera di commercio dell'Umbria e redatto da Uniontrasporti, è stato presentato a Perugia. Un "Libro bianco" - è stato spiegato - che ha lo scopo di sintetizzare le opere infrastrutturali indicate dal mondo associativo e imprenditoriale umbro "su cui occorre intervenire con urgenza per aiutare l'intero sistema economico regionale a superare la crisi innescata dalla pandemia e a recuperare in competitività soprattutto rispetto ai mercati internazionali".
    Ad aprire i lavori dell'evento pubblico, alla presenza anche dell'assessore regionale alle Infrastrutture e trasporti Enrico Melasecche, è stato il presidente della Camera di commercio dell'Umbria, Giorgio Mencaroni. "Per noi - ha detto - il tema delle infrastrutture è fondamentale e da sempre siamo molto sensibili a queste tematiche, come dimostrano anche le importanti partecipazioni nell'aeroporto San Francesco e nella Quadrilatero Marche-Umbria. L'Umbria rivendica un ruolo importante nei collegamenti del Paese e non possiamo essere dimenticati dal Governo centrale".
    Ad illustrare il "Libro Bianco" dedicato all'Umbria è stato Fabrizio Meroni, project manager Uniontrasporti, preceduto dall'intervento del direttore Antonello Fontanili. "I libri bianchi che stiamo presentando nei vari territori regionali - ha detto - sono strumenti di proposta per favorire la collaborazione tra sistema economico e istituzioni e per far giungere agli enti di governo centrali e locali le richieste del sistema produttivo regionale circa le opere necessarie per tornare a competere sui mercati nazionali e internazionali".
    "Noi siamo in prima linea su tutte le opere indicate nel documento - ha concluso Melasecche - e posso confermare, con cognizione di causa, che negli ultimi tre anni, da quando siamo al governo dell'Umbria, su tutti questi fronti siamo perfettamente presenti e abbiamo fatto ripartire gran parte delle opere descritte e che erano nei cassetti da tempo.
    Nonostante il Covid, la crisi, la guerra, siamo moderatamente ottimisti perché stiamo conseguendo risultati storici per l'Umbria". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai al sito: ANSA Professioni

Modifica consenso Cookie