PNRR - Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza

  1. ANSA.it
  2. ANSA PNRR
  3. Piemonte
  4. Ex Casermette Rocciamelone di Usseglio recuperate con Pnnr

Ex Casermette Rocciamelone di Usseglio recuperate con Pnnr

Si vagliano progetti per attività sociali,formative e turistiche

Redazione ANSA TORINO

(ANSA) - TORINO, 10 GIU - Grazie ai fondi del Pnnr, in tutto 1,9 milioni, verrà avviato il progetto lanciato dalla Città Metropolitana di Torino di recupero delle ex Casermette Rocciamelone, sulle montagne di Usseglio, da destinare ad attività sociali, formative, di accoglienza e turistiche.
    Il progetto è uno dei 45 che la Città ha selezionato sulla Missione 5 del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Il progetto è stato presentato oggi ad Usseglio dall'architetto Loredana Iacopino e dal professor Antonio De Rossi del Politecnico di Torino, presente anche il vicesindaco della Città Metropolitana, Jacopo Suppo.
    "Ad Usseglio - ha detto Suppo - si vedranno i risultati di una precisa scelta compiuta nei mesi scorsi dall'amministrazione metropolitana, che ha selezionato 45 progetti rispondenti ad esigenze molto sentite nei più diversi territori della Città Metropolitana più grande d'Italia, l'unica confinante con uno Stato estero e l'unica in cui sono compresenti una metropoli e un articolato sistema di città, paesi, aree rurali e montane".
    Nei prossimi mesi dovrà essere individuato un soggetto privato - che potrà anche derivare dall'aggregazione di più soggetti - che assumerà la gestione del complesso e definirà nel dettaglio il progetto di utilizzo delle ex Casermette, oggetto di un primo seminario che si è tenuto oggi.
    Il complesso delle ex Casermette Rocciamelone si estende su un'area di oltre 7.000 metri quadrati ed è composto da sei edifici, per una superficie coperta totale di circa 1.600 metri quadrati. Le costruzioni risalgono alla fine degli anni '30 del XX secolo, sono in buono stato di conservazione e si prestano a differenti riutilizzi. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: